Addominali: come variare le angolazioni e l’intensità per avere un 6 pack scolpito alla perfezione

Addominali: come variare le angolazioni e l’intensità per avere un 6 pack scolpito alla perfezione

Sfoggiare un 6 pack non è cosa da tutti. Soprattutto perché per scolpire queste sei gobbette non basta un solo esercizio. 

Riuscire ad avere gli addominali ben visibili per l’estate è l’obiettivo di ogni primavera in palestra. Tuttavia ciò richiede lavoro, a cominciare dall’alimentazione.

Ebbene sì, mangiare bene è l’inizio del six pack. Per vedere gli addominali, bisogna avere quantità basse di grasso corporeo. Perciò, un’alimentazione sana ed equilibrata favorisce la perdita di grassi e la formazione dei muscoli. Non vi insegniamo niente di nuovo, ma ricordarlo non guasta mai.

Allenare tutte le angolazioni

Per avere la tartaruga, poiché gli addominali sono suddivisi in più parti, è necessario variare gli angoli di lavoro, sempre nel senso delle fibre muscolari.

La cosa migliore è cominciare con gli addominali bassi. Gli esercizi di questa parte del corpo sono quelli che richiedono più energia, perciò è preferibile farli per primi. Dopodiché passate agli obliqui e infine alla parte alta.

Leggi anche
Segue la dieta folle di The Rock. Ecco i risultati

 

Respirare adeguatamente e variare l’intensità

La respirazione è fondamentale quando si fanno gli addominali. Per massimizzare l’efficacia dell’esercizio si deve espirare durante la contrazione. 

L’intensità deve variare. Le fibre addominali si suddividono in più strati, perciò bisogna evitare di ripetere sempre gli stessi esercizi. Per ognuna delle zone citate sopra, alternate un esercizio di controllo ad un esercizio "esplosivo".

Giada Di Matteo
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri