Le api sarebbero stressate! La causa? La stessa che fa stressare le persone
Le api sarebbero stressate! La causa? La stessa che fa stressare le persone
Le api sarebbero stressate! La causa? La stessa che fa stressare le persone
Continua a leggere

Le api sarebbero stressate! La causa? La stessa che fa stressare le persone

Di Giada Di Matteo
Modificato

Alcuni ricercatori riportano un fenomeno incredibile che vede protagoniste le api: lo stress. Gli insetti soffrono le tensioni giornaliere e potrebbero soffrire un declino cognitivo e una riduzione delle capacità di giudizio.

L’estate è alle porte, e per molti è sinonimo di riposo e relax. Per molti ma non per tutti, soprattutto non per… le api!

Per questi insetti imenotteri, la stagione estiva è infatti molto propizia per le attività e la sopravvivenza della colonia, ma è anche una stagione di stress, come rivela uno studio pubblicato poco tempo fa sulla rivista PLOS One.

I ricercatori hanno provato ad identificare gli effetti provocati dal lavoro di raccolta effettuato dalle api. Per fare ciò, gli scienziati hanno attaccato un chip su molte api per seguirle con onde radio. Hanno quindi potuto individuare le rotte e studiare il loro comportamento in natura.

Una vita in trepidazione

La vita di un’ape bottinatrice non è semplice. Ogni giorno l’ape effettua molti viaggi alla ricerca di polline e di nettare, rischiando di incontrare predatori, condizioni meteorologiche difficili o rischiando di perdersi. Imbottigliati nel traffico o in attesa di un treno, la nostra situazione è a volte invidiabile rispetto a quella di queste povere lavoratrici.

Così come nell’uomo, anche nelle api lo stress cronico provoca conseguenze sulla salute mentale. I ricercatori hanno osservato una sorprendente diminuzione della capacità delle api di risolvere problemi. “Il nostro studio ha dimostrato che le api che hanno bottinato per molto tempo o molto intensamente sono meno capaci di riconoscere nuovi profumi”, rivelano gli scienziati in un articolo apparso sul sito della rivista The Conversation.

Le api riescono a organizzare al meglio la loro navigazione tra i fiori solo se la salute mentale è ottimale. Uno stato che gli permette di distinguere correttamente i profumi di ogni fiore che incontrano e di identificarne le diverse specie.

Difficoltà di giudizio

Un altro punto chiave: lo stress risulta invalidante per le api anche quando si tratta di individuare cambiamenti di odore, importanti indicatori della presenza o dell’assenza di cibo; ogni specie floreale produce il prezioso polline solo in un momento preciso dell’anno.

La degradazione di queste competenze nelle api più anziane è meno pronunciata rispetto alle api più giovani che sembrano meno resistenti alle difficoltà quotidiane. “Bottinare è molto più stressante per le api giovani che sembrano essere meno resistenti alle condizioni ambientali”, ricordano i ricercatori.

Siamo stati sorpresi nel constatare che bottinare avesse un effetto negativo sulle api, perché è sempre stato considerato come un momento prezioso per l’allenamento mentale in un ambiente ricco e complesso”, sottolineano i ricercatori. Per ritrovare le origini di questo straordinario fenomeno, gli scienziati avanzano una spiegazione: una modifica della struttura cerebrale causata dallo stress.

Alcune analisi della struttura del cervello in api simili hanno dimostrato che il numero totale di bottoni sinaptici sui corpi peduncolati [le estremità delle strutture cerebrali legate alle capacità di giudizio] diminuivano quando le api iniziavano a bottinare”, spiegano i ricercatori nella pubblicazione. Inoltre, più lo sforzo si intensifica, più l’ottimizzazione delle connessioni tra corpi peduncolati si degrada.

Identificare i fattori che causano stress nelle api potrebbe aiutarci a gestire e ridurre il loro declino”, spiegano infine gli scienziati. Uno sforzo indispensabile ora che sempre più colonie stanno sparendo nel mondo, minacciate soprattutto da insetticidi che saranno vietati a partire dall’anno prossimo in Europa. Un divieto che potrebbe contribuire a ridurre, almeno in parte, lo stress subito quotidianamente da questi insetti indispensabili per il nostro ecosistema.


En plus
Nessuna connessione
Verificare i parametri