Quando finirà il mondo? Lo rivela un programma del MIT

Quando finirà il mondo? Lo rivela un programma del MIT

Cinquant’anni fa i ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (MIT) hanno sviluppato un modello informatico molto particolare che ha predetto una visione apocalittica che, purtroppo, sembra molto lontana dalla finzione.

Dal 1945 c’è un ticchettio sinistro che fa tremare il mondo: quello dell’orologio dell’Apocalisse. Con i calcoli effettuati ogni anno dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, questo orologio minaccioso sta per segnalare l’ora fatidica, ossia la mezzanotte, che segna la fine dell’umanità.

Il modello che prevede la fine del mondo

Anche se questa previsione può suscitare un’ondata di panico, dobbiamo sapere che l’allerta deriva da un modello informatico sviluppato dai ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (MIT) che ha previsto il crollo della nostra civiltà. Di recente la tv pubblica australiana ha trasmesso le immagini tratte dagli archivi di questo progetto, avviato all’inizio degli Anni Settanta.

Un progetto innovativo

Il modello sviluppato dai ricercatori del MIT considera diversi parametri fondamentali per la sopravvivenza dell’umanità, tra cui lo sfruttamento delle risorse che, ricordiamo, non sono inesauribili, anche se le utilizziamo come se fossero illimitate. E gli esperti americani sono giunti a una conclusione allarmante.

L’Apocalisse imminente

Leggi anche
Alexander Smith dice di tornare dal futuro e lo prova mostrando una foto

A quanto pare, la fine del mondo è più vicina di quanto crediamo. Cinquant’anni dopo le previsioni del modello informatico, i cambiamenti nel mondo confermano la visione angosciante sul nostro futuro. Quindi è meglio essere pronti: il Giorno del Giudizio si avvicina in modo inesorabile.

Scopri tutti i dettagli nel video!

Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri