VIDEO: Le immagini di questi bodybuilders africani sono impressionanti

VIDEO: Le immagini di questi bodybuilders africani sono impressionanti

I bodybuilders africani sono molto competitivi. Nonostante la mancanza di risorse, dimostrano che tutto è possibile. Incredibile!

I bodybuilders africani dimostrano che, quando si ha un obiettivo, non valgono scuse. Nonostante la mancanza di risorse, riescono ad ottenere risultati altissimi con allenamenti inventati al momento.

Tutti i pesi e le attrezzature sono state fatte artigianalmente, usando rottami di automobili, pezzi e materiali di costruzione inutilizzati. Mentre noi continuiamo a trovare scuse per non andare in palestra, questi bodybuilders utilizzano della ferraglia come pesi, a riprova del fatto che basti la volontà.

"Il  ferro non mente mai. 100 chili restano sempre 100 chili" e "Mangia molto, solleva molti chili e metterai su molta massa" sono solo alcuni dei loro motti.

Natura e alimentazione 

Leggi anche
La reazione di un ragazzo quando scopre che cosa nascondeva la sua partner di ballo

La chimica dei corpi e l’alimentazione favoriscono l’allenamento, in Africa. Mentre in occidente i livelli di testosterone sono molto bassi, in Africa sono molto alti. Questa è una delle chiavi per la crescita muscolare.

Altro fattore è l’alimentazione. La cucina nel continente africano è molto più ricca di nutrienti e più naturale. Kulbila “Titanium” Samuel, uno dei più celebri  bodybuilders africani, racconta che la sua dieta si basa su riso, fagioli, patate dolci, pesce, uova, cavolo, avena, etc. Senza fare uso di integratori, Samuel consuma esclusivamente alimenti naturali e integrali per mantenersi in forma e aumentare la massa muscolare. Ciò che fa la differenza è anche la tendenza ad evitare ad ogni costo “cibo spazzatura” e fast food per mangiare sano.

Il suo consiglio è: "Non smettere di allenarsi anche quando si hanno poche risorse, c'è sempre una soluzione!".

Guarda come si allenano questi bodybuilder africani e i loro fisici impressionanti nel video! 

Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri