Lottatore di arti marziali sfida il campione di una tribù amazzonica (Video)

Lottatore di arti marziali sfida il campione di una tribù amazzonica (Video)

Nel 2012, la leggenda delle MMA Anderson Silva ha incontrato una tribù amazzonica per conoscerne la cultura. In quell’occasione, ha avuto la possibilità di misurarsi in un’arte marziale ancestrale.

Nel cuore del Mato Grosso, in Brasile, vivono gli Xingu. Grazie a questa tribù indigena, l’atleta brasiliano, ex campione dei pesi medi dell’UFC, si è cimentato in una lotta chiamata Huka-huka. Si tratta di una delle lotte più antiche al mondo.

Leggi anche
Un anziano di 84 anni affronta tre rapinatori armati

Il popolo Xingu, diviso in 16 tribù indigene abitanti lungo il Rio delle Amazzoni, nel Brasile occidentale, si è ridotto, nel corso degli anni. Oggi, i membri del suddetto popolo sono soltanto 3000. Le famiglie, però, fanno di tutto per preservare le loro tradizioni.

In particolare, cercano di salvaguardare la loro lotta rituale, la Huka-huka. I bambini possono iniziare ad apprenderla solo dai 14 anni in poi e la pratica di questa disciplina richiede un’intensa preparazione fisica. All’allenamento fisico, si accompagna la meditazione. Gli uomini si decorano il corpo e il viso di rosso e nero, in onore del giaguaro, animale venerato dalla tribù.

Nel 2012, Anderson Silva ha incontrato una tribù Xingu e ha avuto l’onore di cimentarsi nella Huka-huka, con un campione locale. All’epoca, The Spider era ancora campione di pesi medi dell’UFC, avrebbe perso il titolo poi conquistato da Chris Weidman. Un’eccezionale dimostrazione di umiltà. 

Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri