Un lottatore MMA va fuori di testa e continua a colpire il suo avversario già al tappeto

Un lottatore MMA va fuori di testa e continua a colpire il suo avversario già al tappeto

Nel 2013, durante un combattimento MMA in Colombia per il titolo Striker Fight Championship 10, Jim Abadia affrontava Servanto Aguilar. 

Aguilar sferra una serie di low-kick, ma alla fine è Abadia a metterlo KO. Visibilmente fuori di sé, il combattente continua a colpire l’avversario nonostante sia incosciente al suolo.

Una vera furia

Leggi anche
David Branch ci regala il KO dell'anno

Quando l’arbitro interviene, Abadia se la prende anche con lui e con tutti gli altri che arrivano in soccorso! È necessario l’intervento di 3 arbitri e dei suoi coach per fermarlo. Una sfuriata che non è assolutamente piaciuta al pubblico che l’ha fischiato al momento della proclamazione della sua vittoria.

Né il primo, né l'ultimo 

Di certo il caso di Abadia non è isolato all'interno delle MMA, dove spesso i lottatori si lasciano un po' andare. Come nel caso di questo lottatore che, dopo la vittoria, non ha trovato niente di meglio da fare che saltare sul suo avversario al tappeto. Per non parlare dei lottatori MMA che affrontano guardie carcerarie o la sicurezza di un casino in netta inferiorità numerica! Tutti i video nei link.

• Giada Di Matteo
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri