I presidenti più matti della storia del calcio

  • Massimo Cellino (Leeds): 36 allenatori in 22 anni a Cagliari, 8 in 2 anni a Leeds. Completano il tutto la sua rinomata passione per le donne ed il suo hobby di chitarrista in un gruppo rock.
  • Luciano Gaucci (Perugia): acquisto il figlio di Gheddafi e licenziò Ahn dopo il suo gol contro l'Italia ai mondiali. E come dimenticare la sua fuga incredibile in Costa Rica?
  • David Sullivan (West Ham): si veste come Stalin e pensa che il West Ham vincerà la Champions League.
  • Ken Bates (Leeds e Chelsea): voleva installare delle recinzioni elettrificate nello stadio per calmare gli hooligans. "Funziona con gli animali della mia fattoria", aggiunse.
  • Ratko Butorovic (FK Vojvodinas): al di là del look 'peculiare', fa anche parte della criminalità organizzata montenegrina...

I presidenti sono figure molto ambigue nel calcio moderno. Ed in alcuni casi riescono ad essere al centro dell'attenzione più dei calciatori. Ecco alcuni esempi!

Giada Di Matteo
Stipendi dei calciatori: ecco quante macchine possono comprare con una sola partita

Stipendi dei calciatori: ecco quante macchine possono comprare con una sola partita


Nessuna connessione
Verificare i parametri