Intossicazione alimentare: cosa fare? Come si prende? Come si cura?

Intossicazione alimentare: cosa fare? Come si prende? Come si cura?

L'intossicazione alimentare è un'infezione comune a livello digestivo, causata dall'ingestione di alimenti contaminati. Quali sono i sintomi e cosa occorre fare in caso di intossicazione alimentare?

Definizione: cos'è l'intossicazione alimentare?

L'intossicazione alimentare o tossinfezione alimentare, costituisce un'infezione digestiva comune. È causata dall'ingestione di alimenti o di sostanze contaminate da agenti patogeni (virus, batteri, parassiti...).

Sintomi dell'intossicazione alimentare

L'intossicazione alimentari si manifesta con dei disturbi della digestione che giungono di sopo 24 ore dopo l'ingestione degli alimenti contaminati. Di solito si tratta di dolori addominali, vomito e diarrea. Possono sopraggiungere anche febbre e spossatezza.

La durata dei sintomi è generalmente limitata ad un giorno, ma in alcuni casi può durare anche un'intera settimana.

Cause dell'intossicazione alimentare

Vi sono numerosi agenti patogeni che possono essere responsabili di un'intossicazione alimentare. L'infezione batterica è quella più frequente. Tra i batteri più spesso trasmessi dagli alimenti contaminati, ritroviamo la salmonella, lo staffilococo, l'Escherichia coli o il Campylobacter Jejuni.

Alcuni virus possono essere responsabili di una intossicazione alimentare. È il caso del novovirus o del virus dell'epatite A e dell'epatite E che si diffondono attraverso acque contaminate. Alcuni parassiti (soprattutto il giardia lamblia), funghi, prioni o tossine possono essere anche causa di intossicazioni alimentari.

La cura: cosa fare in caso di intossicazione alimentare?

La maggior parte del tempo, l'intossicazione alimentare guarisce da sola in qualche giorno. Tuttavia, seguire determinate cure può essere utile a limitare alcuni dei sintomi quali diarrea e vomito. In caso di intossicazioni acute, quindi, si potrebbe dover ricorrere ad antidiarreici, antispasmodici ed antibiotici. Si consiglia anche di bere soluzione a base di acqua e sale per reidratarsi e, a livello di alimentazione, evitare gli alimenti più 'solidi'.

Leggi anche
Mangiate come Superman: la dieta di Henry Cavill per Man of Steel

In alcuni casi più gravi, il ricovero ospedaliero potrebbe rivelarsi necessario. Nel caso infatti in cui l'intossicazione possa riguardare persone dalla salute più fragile come anziani o persone con problemi al sistema immunitario. 

 

Giada Di Matteo
Nessuna connessione
Verificare i parametri