Estibaliz Carranza Zabala: la storia della prima detenuta rinchiusa in una struttura per uomini

Estibaliz Carranza Zabala: la storia della prima detenuta rinchiusa in una struttura per uomini

Questa prigioniera bella e pericolosa è un vero e proprio pericolo per le altre detenute. Così il penitenziario intende trasferirla in un reparto per uomini.

Condannata al carcere a vita per aver assassinato l’ex marito nel 2008 e il compagno nel 2010, Estibaliz Carranza Zabala è un vero e proprio pericolo per la società.

"L’assassina dal viso angelico"

E per un buon motivo. Questa messicana di 36 anni non ha soltanto ucciso i due uomini: li ha fatti a pezzi con la motosega per poi gettarne i resti nel calcestruzzo. Soprannominata "l’assassina dal viso angelico" dalla stampa, Estibaliz Carranza Zabala è considerata "troppo pericolosa" per essere rinchiusa in un carcere femminile.

Secondo Heidi Kastner, lo psicologo che l’ha esaminata, "probabilmente la terapia non sarà sufficiente".

"Una parte del mio cervello è rossa. E quando si mette in moto, non posso farci niente", aveva confessato Estibaliz Carranza Zabala durante il processo.

Leggi anche
La reazione di un ragazzo quando scopre che cosa nascondeva la sua partner di ballo

Così il penitenziario dove è detenuta ha preso una decisione: rinchiuderla in una struttura… per uomini. Qui Estibaliz Carranza Zabala sarà circondata da 91 uomini e monitorata 24 ore su 24 da 8 guardie, 45 infermiere, 18 terapisti e 4 medici.

Scopri di più su Estibaliz Carranza Zabala nel video!

Giada Di Matteo
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri