Dragon Ball: perché la Kamehameha si chiama così?

Dragon Ball: perché la Kamehameha si chiama così?

La Kamehameha è la tecnica più famosa della saga diDragon Ball. L’onda energetica deve il suo nome a un personaggio storico e alla moglie di Akira Toriyama, creatore della saga. Vi spieghiamo la storia del nome di questa mossa leggendaria!

Chi non conosce Dragon Ball? Le storie di Goku e degli altri guerrieri della saga ci hanno accompagnato lungo tutta la nostra infanzia e adolescenza. Le tre serie sono diventate dei cult immediati, soprattutto quella originale e Dragon Ball Z, con i fan che si sono divisi su Dragon Ball GT e che sono ancora più scettici sulla nuova saga di Dragon Ball Super.

Leggi anche
Dragon Ball Z: ecco perché i capelli dei Saiyan diventano biondi dopo la trasformazione

Come forse sapete, l'anime è tratto da un manga di successo, disponibile anche in Italia grazie a Star Comics. La storia narra di Goku, un ragazzino dotato di coda che viene cresciuto dal nonno Gohan, che uccide per errore una notte quando si trasforma in una scimmia gigantesca. Il piccolo Goku, allora, inzierà un viaggio per recuperare le 7 sfere del drago, che una volta raccolte potranno evocare il dragon Shenron, capace di esaudire ogni desiderio. E da lì, una serie quasi infinita di combattimenti!

OOOONDA... 

Dragon Ball è una creazione di Akira Toriyama, ma anche la moglie ha fatto la sua parte! Infatti, è lei ad aver proposto il nome per la tecnica più emblematica della serie (e dei manga in generale). Non sapete come mai la Kamehameha (in italiano, appunto, onda energetica) si chiami in questo modo? Ve lo spieghiamo nel video!

 

• Eleonora Sanna
Continua a leggere