Dynamoterror: scoperto nel Nuovo Messico un cugino del T-Rex vecchio 80 milioni di anni

Dynamoterror: scoperto nel Nuovo Messico un cugino del T-Rex vecchio 80 milioni di anni

I paleontologi hanno scoperto nel 2012 i resti di un cugino del Tyrannosaurus Rex nel Nuovo Messico, negli USA. Nominato Dynamoterror, avrebbe vissuto più di 80 milioni di anni fa, offrendo una nuova luce su questo gruppo di dinosauri.

La famiglia dei tirannosauridi ora ha un nuovo membro. Grazie alla straordinaria scoperta dei paleontologi nel Nuovo Messico nel 2012. All'interno di una formazione rocciosa della fine del Cretaceo, gli specialisti hanno scoperto i fossili di un tirannosauride un po' speciale e sconosciuto che viveva lì circa 80 milioni di anni fa in quello che ora è uno stato arido degli Stati Uniti sudorientali.

Lo scorso 9 ottobre, i ricercatori all'origine di questa scoperta, guidati dal professor Andrew McDonald, hanno ufficialmente soprannominato l’animale Dynamoterror o Dynamoterror dynastes. "Quando i miei colleghi e io abbiamo avuto la possibilità di dare il nome ad un nuovo tirannosauro, ho voluto usare la parola greca" dynamis" nel nome", ha spiegato il professore a Inverse durante la conferenza stampa di presentazione. Il termine significa "potere in greco antico".

Leggi anche
Cos'è e come si cura la faringite

Hanno in seguito aggiunto "terror" e "dynastes", parole di origine latina, per dare alla fine il nome ideale a questo nuovo dinosauro: Dynamoterror dynastes, o in italiano, "potente sovrano del terrore". Un piccolo spaccato delle abitudini predatorie di questo teropode.

Segni distintivi di un teropode

Durante gli scavi, le ossa trovate, sebbene frammentate, sono apparse vuote e quelle del cranio particolarmente distintive: i ricercatori avevano a che fare con un teropode. Questo gruppo riunisce dinosauri bipedi e, per la maggior parte, carnivori. Se il Tyrannosaurus rex è il più noto, esso è solo una delle tante specie. E soprattutto, uno degli ultimi ad aver vissuto sulla Terra, tra i 66 e i 77 milioni di anni prima della nostra era.

I tirannosauri più vecchi vengono scoperti più raramente durante gli scavi. L'esemplare trovato nel New Mexico è solo il secondo conosciuto in questa regione in quel momento, circa 80 milioni di anni fa. Utile ad ampliare ulteriormente il gruppo tirannosauride di cui ci sono già ben 25 diverse specie tra cui il Tyrannosaurus rex o il Qianzhousaurus sinensis soprannominato Pinocchio rex.

Per Andrew McDonald e Douglas Wolfe, suo partner, il viaggio nel Nuovo Messico  è in ogni caso di maggior successo. Il Dynamoterror è il secondo nuovo dinosauro scoperto nelle montagne di Menefee. Invictarx zephyri, un nuovo dinosauro (dinosauro corto su zampe, simile ad un pangolino), era già stato presentato lo scorso agosto.

Le ossa trovate passate allo scanner

Per aiutare i loro colleghi e per diffondere la scoperta dei dinosauri a più persone possibili, il suo team ha deciso di creare delle scansioni delle parti scoperte del fossile, dando loro un po’ più di vita. "Non sostituirà i campioni originali, ma a volte non ne abbiamo bisogno. Non facciamo tutto questo lavoro per mantenerlo segreto, vogliamo che gli altri scienziati utilizzino il nostro lavoro", ha dichiarato Alton Dooley Jr., direttore generale del Western Science Center, responsabile del lavoro.

Le loro opere, sebbene condotte su fossili molto incompleti, hanno già rivelato alcuni dei segreti dei Dynamoterror dynastes. Oggi è noto che il dinosauro era di dimensioni simili a quelle di altri tirannosauri adulti della stessa età, lunghi circa 9 metri, dal muso alla punta della coda. Circa l'80% delle dimensioni di un T.rex adulto considerato uno dei più grandi teropodi.

Se la scoperta ha già gettato luce sul gruppo dei tirannosauridi e dei suoi primi membri, i paleontologi sperano di fare nuove scoperte attraverso i fossili. Le scansioni delle ossa dei due dinosauri sono disponibili sulla piattaforma Sketchfab e in alta definizione a richiesta. È così che i paleontologi di tutto il mondo possono confrontare i loro risultati con quelli fatti nel Nuovo Messico.

Scopri tutti i dettagli sulla scoperta nel video! 

• Giada Di Matteo
Continua a leggere