Emicrania: ideato un trattamento innovativo per risolvere il problema del mal di testa

Emicrania: ideato un trattamento innovativo per risolvere il problema del mal di testa

Un gruppo di ricercatori danesi ha messo a punto una soluzione innovativa per il trattamento degli attacchi di emicrania. 

Un sogno per tutti coloro che soffrono di emicrania, non ancora esaudito, ma che potrebbe anche diventare realtà, grazie a un dispositivo sviluppato da un gruppo di ricercatori danesi. Presentato su un articolo comparso sulla rivista Cephalalgia, questa soluzione innovativa è frutto di un’équipe dell’università di Aarhus, seconda più importante del paese dietro quella di Copenaghen.

Più che un trattamento medico complesso, è un dispositivo di una semplicità sconcertante, immaginato dai ricercatori. Ma su che principio si basa? Su gas che agiscono direttamente sul meccanismo all’origine dell’emicrania, come rivela uno dei coautori del lavoro, Troels Johansen, dottore del Dipartimento di medicina clinica e del servizio, esperto nel trattamento delle emicranie, all’Ospedale universitario di Aarhus.

Imitare i processi naturali di difesa del cervello

Le emicranie, in effetti, sono il risultato della contrazione dei vasi sanguigni che irrigano il cervello, non è quindi sufficientemente alimentato dall’ossigeno. È quello che provoca una sensazione di dolore. Un processo fino ad allora implicabile ma che ormai sembra poter essere contrastato efficacemente, come dimostra lo studio pilota realizzato dai ricercatori.

Tra il 2016 e il 2017, 11 pazienti si sono sottoposti alla cura. Soffrivano di una forma particolare di emicrania: quella oftalmica, un tipo di cefalea preceduta da disturbi visivi, particolarmente impressionanti ma di solito non gravi. Risultato: il 45% tra loro ha tratto sollievo, sin dal primo utilizzo. Una tendenza che ha raggiunto l’80%, in una seconda fase.

Risultati promettenti

“Lo studio mostra degli effetti psicologici importanti sull’organismo” sostiene  Troels Johansen. Un’efficacia osservata su un numero ristretto di pazienti, certo, ma che i ricercatori vogliono sottoporre a una scala maggiore di pazienti, nell’ambito di uno studio clinico che includa sia malati di emicrania oftalmica che pazienti di cefalee croniche, senza alterazioni della vista.

Leggi anche
Il Belgian Blue è il toro più muscoloso del mondo. Aspettate di vederlo camminare

Se questa seconda fase di convalida ne confermasse l’efficacia, la commercializzazione del dispositivo sarebbe imminente. Troels Johansen e i membri della sua équipe finora si sono già inoltrati nella fase di produzione dell’apparecchio, fondando la società BalancAir. È la promessa di un vero soffio d’aria fresca per chi soffre di emicrania.   

Scopri il rimedio contro l'emicrania messo a punto dai ricercatori nel video! 

Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri