Un pannello solare ibrido crea elettricità grazie alla pioggia
Un pannello solare ibrido crea elettricità grazie alla pioggia
Un pannello solare ibrido crea elettricità grazie alla pioggia
Continua a leggere

Un pannello solare ibrido crea elettricità grazie alla pioggia

Un pannello solare che produce energia grazie alla pioggia? Potrà presto diventare realtà. Un’equipe cinese fa un passo avanti in questa direzione utilizzando una tecnologia che sfrutta l’elettricità statica.

I pannelli solari sono l’avvenire dell’energia. Almeno finché il tempo è bello. Un problema che può essere rilevante poiché il riscaldamento rappresenta una parte importante del consumo di energia… in pieno inverno: una stagione non particolarmente famosa per i giorni di sole. Ma un’equipe di ricercatori dell’Università di Soochow in Cina ha forse trovato una soluzione.

Un contenitore di elettricità statica

Il nuovo pannello ibrido si basa su una tecnologia già conosciuta dal 2012: il nanogeneratore triboelettrico TENG. Questo dispositivo permette la produzione di una carica elettrica sfruttando la frizione tra due materiali. Un fenomeno meglio conosciuto con il nome di elettricità statica e al quale è possibile attingere quando le gocce di pioggia incontrano la superficie di un pannello solare.

Il nostro studio svela un nuovo modo di sfruttare l’energia in diverse condizioni meteorologiche”, spiegano i ricercatori nello studio. Anche se l’impiego di TENG non è una novità, la sfida consiste nello sviluppo di una versione di questa tecnologia che non prenda troppo spazio e che non sia troppo complessa.

I polimeri alla riscossa

La soluzione è stata trovata nella combinazione di due strati di polimeri, sovrapposti alla superficie delle cellule fotovoltaiche. Uno degli strati è striato per migliorare la capacità di immagazzinare energia e serve come elettrodo al TENG e al pannello solare, conducendo l’energia tra queste due interfaccia. L’altro strato, trasparente, fa passare una buona parte di luce solare, anche se la luce ricevuta è alla fine ridotta.

Dei miglioramenti sono quindi ancora necessari prima della messa sul mercato di questa innovazione. Qualora riescano ad aumentare il rendimento di questi pannelli ibridi, gli scienziati avranno trovato il modo di produrre energia in modo più regolare, anche di notte, se la pioggia deciderà di scendere.

Di Giada Di Matteo
Modificato

Nessuna connessione
Verificare i parametri