Aracnofobia: trattamento, sintomi, di che si tratta?
Aracnofobia: trattamento, sintomi, di che si tratta?

Aracnofobia: trattamento, sintomi, di che si tratta?

L’aracnofobia è una paura eccessiva e irrazionale dei ragni. È una delle zoofobie (fobie legate agli animali) più comune in Occidente ma è molto rara in altre parti del mondo.

Cos’è l’aracnofobia?

L’aracnofobia fa parte della grande famiglia delle fobie ed è un disturbo psicologico caratterizzato da paura irrazionale dei ragni.

Questa paura può essere più o meno intensa e si presenta in prossimità di un ragno. Molti aracnofobici hanno paura anche solo di immagini di ragni, fino al punto da dover uscire dal cinema se ne vedono uno sul grande schermo. I fobici possono anche avere paura in anticipo e passare lunghissimi minuti a ispezionare ogni mobile della casa alla ricerca di eventuali ragni, prima di potersi rilassare.

I sintomi dell’aracnofobia

Il sintomo principale dell’aracnofobia è l’angoscia pura in presenza di un ragno e/o quando si parla di ragni che si può manifestare in diversi modi: crisi, pianti incontrollati, impressione di essere paralizzati (o fuga impulsiva il più lontano possibile dal ragno), tachicardia, malessere o svenimento.

Altri segni classici dell’aracnofobia: manovre di evitamento per minimizzare i rischi di incontrare un ragno. Un aracnofobico può declinare numerosi inviti (a barbecue, gite in campagna), tranne in inverno, poiché di ragni ce ne sono ben pochi.

Le cause dell’aracnofobia

L’aracnofobia è legata a traumi infantili come un doloroso morso di un ragno. Le cause esatte dell’aracnofobia sono ancora poco chiare ma ci sono molte teorie, una delle più rinomate lega la paura dei ragni a un fenomeno culturale.

Nel Medioevo, i ragni erano considerati (ingiustamente) portatori della peste nera in Occidente. Questa paura sarebbe arrivata nella società odierna anche grazie a molti libri e film (Arachnophobia o il ragno gigante de IlSignore degli Anelli). Ciò spiega perché l’aracnofobia è così rara in Africa e in Asia dove il ragno ha una buona reputazione.

Quali sono i trattamenti dell’aracnofobia?

L’aracnofobia può essere difficile da vivere quotidianamente ma ci sono soluzioni come terapie cognitivo-comportamentali, di solito efficaci per tenere sotto controllo la fobia. Anche l’ipnosi potrebbe essere un’opzione.

Di Giada Di Matteo
Modificato

Nessuna connessione
Verificare i parametri