Rubano un ponte da 53 tonnellate senza lasciare la minima traccia

Rubano un ponte da 53 tonnellate senza lasciare la minima traccia

L'identità dei ladri è ancora sconosciuta. La loro impresa ha lasciato il mondo senza parole! Scopri nel video cosa è accaduto!

Arsenio Lupin può farsi da parte. In Russia, nella regione artica di Murmansk, non lontano dal confine con la Finlandia, dei seri avversari potrebbero mettere in ombra il più famoso dei ladri.

A fine maggio, sono riusciti a rubare un ponte di metallo di peso non inferiore a 53 tonnellate, il tutto senza lasciare la minima traccia. Quindi, la pista del furto è stata inizialmente respinta dalle autorità locali, che alla fine hanno fatto marcia indietro e ora preferiscono questa tesi, così come i residenti.

Gli investigatori ritengono che i ladri abbiano commesso quest’atto per raccogliere e rivendere i rottami in grandi quantità. Questo tipo di furto sarebbe tipico in Russia.

Come mostrato dalle fotografie del ponte scattate alcuni giorni prima del furto, lo scorso 16 maggio, e diffuse sul social network russo VKontakte, i ladri, la cui identità non è ancora nota, hanno staccato la parte centrale del ponte prima di farla cadere nel fiume sottostante, in modo da trasportarlo più facilmente.

Leggi anche
Questa donna ha il più grosso sedere del mondo

Come spiega CNews, questa non è la prima volta che le autorità russe devono affrontare questo tipo di furto. Nel 2008, la polizia aveva già inseguito dei ladri di rottami, che avevano appena rubato un ponte da 200 tonnellate nel bel mezzo della notte.

Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri