Scarlattina, cos'è e cosa rischiano le donne incinta
Scarlattina, cos'è e cosa rischiano le donne incinta

Scarlattina, cos'è e cosa rischiano le donne incinta

Sebbene i casi siano in diminuzione, è possibile che una donna incinta contragga la scarlattina, ad esempio, a contatto con un bambino malato.

La scarlattina colpisce soprattutto i bambini, ma in casi rari può colpire anche gli adulti e quindi anche le donne incinte. La malattia è abbastanza contagiosa, perciò è possibile che la futura madre la contragga se uno dei suoi figli ne è affetto. Tuttavia, la scarlattina non presenta gravi rischi per il nascituro.

In effetti, ad oggi non vi è alcuna prova di malformazioni o patologie causate nel feto dallo streptococco o dalle sue tossine. La preoccupazione principale è quindi un rischio di complicanze se la donna incinta non viene trattata correttamente. La malattia è caratterizzata soprattutto da forte mal di gola e dalla comparsa di un’eruzione cutanea. Quando compaiono questi segni è meglio consultare il medico.

Una volta diagnosticata la scarlattina, la donna incinta sarà trattata come tutti i malati e quindi con antibiotici, che non presentano rischi per il bambino. Tuttavia, bisognerà tenere sotto controllo per alcuni giorni il tasso di albumina nelle urine che potrebbe indicare la comparsa di una complicanza renale.

Di Giada Di Matteo
Modificato
Nessuna connessione
Verificare i parametri