Il luogo più inquinato della terra secondo Greenpeace

Il luogo più inquinato della terra secondo Greenpeace

L’analisi inedita dei dati satellitari ha permesso di determinare in modo dettagliato i luoghi più inquinati dal diossido di azoto del pianeta. Scopri nel video la regione che ha "conquistato" il primo posto.

Grazie all’analisi dei dati raccolti tra il primo giugno e il 31 agosto, Greenpeace ha potuto svelare le 50 regioni più inquinate del mondo.

Il carbone e le industrie obsolete

La combustione del carbone nelle centrali è una delle principali fonti di inquinamento atmosferico. Oltre alla concentrazione di un gran numero di industrie, il problema è anche il loro essere obsolete e il mancato rispetto delle norme ambientali.

Leggi anche
Fossa delle Marianne: inquinamento allarmante nella fossa più profonda del mondo

Cinque delle aree più inquinate del mondo si trovano in Africa: una in Angola, tre nella Repubblica democratica del Congo e una in Sudafrica. La regione del Mpumalanga presenta livelli di diossido di azoto anomali. Il NO2 è una sostanza inquinante che contribuisce alla formazione di PM2.5 (particelle fini in sospensione) e di ozono, due delle forme di inquinamento più pericolose. Questo record è dovuto alla presenza dell’industria del carbone in Sudafrica. 

Dieci anni fa il governo del paese ha denunciato questo problema e ha indicato Mpumalanga come priorità in termini di miglioramento della qualità dell’aria.

Le 12 stazioni che alimentano una rete da 32 gigawatt sono utilizzate da Eskom. Questa compagnia elettrica sudafricana è anche la più grande produttrice di elettricità del paese e una delle prime dieci nel mondo. Le fabbriche non sono ancora state messe a norma.

Intanto, Greenpeace ricorda che “il carbone uccide” e annuncia che sono già stati riportati 2200 decessiprematuri legati all’attività di combustione del carbone della regione.

Ti diamo tutti i dettagli sulla zona più inquinata del mondo nel video! 

• Giada Di Matteo
Continua a leggere