Quando un gruppo di leonesse attacca un leone, non c'è scampo!
Quando un gruppo di leonesse attacca un leone, non c'è scampo!
Continua a leggere

Quando un gruppo di leonesse attacca un leone, non c'è scampo!

I visitatori del West Midlands Safari Park, in Inghilterra, hanno assistito a un attacco impressionante. In uno dei recinti, diverse leonesse hanno attaccato un leone, costringendo i responsabili a intervenire per salvare l'animale.

È il tipo di scena che potremmo vedere in Kenya, ma che non ci aspettiamo necessariamente quando camminiamo nella campagna inglese. Eppure i visitatori del West Midlands Safari Park, un parco faunistico con sede nel Regno Unito, hanno assistito ad un attacco crudele una mattina della scorsa settimana.

Jilani, il capo branco, è stato attaccato da diverse femmine di fronte ai visitatori. Le leonesse hanno piantato i loro denti nella schiena del maschio, trascinandolo nell'acqua.

"È successo molto velocemente. Era ora di pranzo e abbiamo sentito un grugnito. Gli altri due maschi si sono allontanati mentre le femmine hanno attaccato il dominante", spiega Mya Beverstock, una testimone che ha filmato l'intera scena.

Una lite per il cibo

Le cause dell'attacco sono attualmente sconosciute. Jilani non è stato gentile nei confronti delle femmine durante i pasti? Oppure, come può accadere in natura, le femmine hanno voluto uccidere un dominante che sta invecchiando e non è più capace di gestire il branco? I funzionari del parco sembrano favorire la prima ipotesi.

"Mercoledì, si è scatenato un litigio tra Jilani e una femmina a causa di un pezzo di carne. Jilani e i suoi fratelli generalmente stanno insieme e riescono a tenere a bada le leonesse, ma questa volta le altre femmine sono intervenute prima" - ha spiegato il responsabile del parco sulla sua pagina Facebook. I responsabili avvisati sono arrivati velocemente e, con l'aiuto degli estintori, hanno fatto disperdere gli animali.

Fortunatamente, il maschio attaccato non è stato gravemente ferito. "Jilani è stato esaminato dal nostro veterinario e, a parte il fatto che è un po’ prostrato e dolorante, non soffre di gravi ferite e gli sono stati somministrati antidolorifici", ha detto. Separato dai suoi pari, il tempo di riprendersi dalle ferite, dovrà unirsi al gruppo di femmine subito dopo.

Non si aspettavano di pescare un pesce così enorme
Leggi anche
Non si aspettavano di pescare un pesce così enorme

I maschi sono stati introdotti solo un anno fa nel branco ancora in formazione ma quest’ultimo aveva già fatto parlare di sé a febbraio quando alcuni individui erano saliti di corsa sul tetto di un'auto, spaventando a morte i visitatori.

Guarda la scena dell'attacco nel video! 

Di Paola Gentile
Nessuna connessione
Verificare i parametri