Michael Jackson: le rivelazioni shock delle addette alle pulizie

Michael Jackson: le rivelazioni shock delle addette alle pulizie

A distanza di anni dalla sua morte, la celebre pop star solleva ancora delle polemiche. Per esempio quelle delle sue dipendenti, che lo ritraggono come una persona tutt'altro che esemplare.

Dopo aver trascorso del tempo nel suo ranch e parco divertimenti in compagnia di animali, Michael Jackson rientrava in casa lasciando tracce di escrementi ovunque, senza preoccuparsene. E se una delle donne delle pulizie osava dire qualcosa al riguardo, “minacciava di farci delle palle di neve e di lanciarcele addosso”, dice una donna che lavorava per lui.

Dopo l’intervista da parte di Oprah Winfrey nel 1993, durante la quale Michael Jackson aveva commentato le accuse di abusi sessuali che gli erano state mosse, il cantante sarebbe rientrato a casa ed avrebbe urinato davanti all’entrata. “Ha letteralmente fatto la pipì sul pavimento. Era in piedi, si è slacciato i pantaloni e ha bagnato il pavimento”, dice una delle donne delle pulizie.

Leggi anche
Ecco svelato il segreto della posizione di Michael Jackson nel video di Smooth Criminal

Un carattere odioso

Il New York Post racconta che il cantante aveva un bersaglio per freccette che ritraeva i realizzatori degli studios di Dreamworks, tra i quali Steven Spielberg. “Se un bambino col quale giocava faceva centro, gli dava più gelato o vari piccoli premi”.

Un’altra dipendente del cantante afferma che MJ si divertiva a strappare le foto dei suoi fratelli, sorelle e genitori, gridando che non meritavano il suo cognome, che erano solo degli approfittatori, e che sarebbero stati degni solo di pulirgli le scarpe.

 

• Eleonora Sanna
Continua a leggere