Il giorno in cui Mike Tyson ha vendicato Mohamed Ali

Il giorno in cui Mike Tyson ha vendicato Mohamed Ali

L’incredibile storia della promessa fatta dal giovane Mike Tyson a Mohamed Ali. Avrà poi mantenuto questa promessa?

La promessa di Mike Tyson 

Il 2 ottobre 1980, Mohamed Ali affronta Larry Holmes a Las Vegas. A 38 anni, la leggenda della boxe inglese tenta l’impossibile, fermare Holmes e la sue serie di 35 vittorie senza alcuna sconfitta. Quella sera Holmes travolge letteralmente Ali. Nella sala, un giovane boxeur non sopporta di vedere il suo idolo farsi sconfitto alla fine del decimo round, soffre nel vedere il suo eroe incassare durante tutto il combattimento.

Leggi anche
Il giorno in cui Mike Tyson becca Brad Pitt con la sua ex-moglie

La mattina del giorno dopo, Cus d’Amato, mentore di Tyson è al telefono con Ali. Gli spiega che un giovane boxeur, che diventerà un giorno campione del mondo, desidera parlargli. Il giovane Mike, allora quattordicenne, prende il telefono e promette ad Ali una rivincita.

La rivincita 

7 anni più tardi, come aveva predetto Cus d’Amato, Tyson è campione del mondo di pesi massimi e difende il suo titolo contro Larry Holmes. D’Amato aveva invitato Ali ad assistere al combattimento a bordo ring. Al momento della comparsa dei boxeur, Ali farà la sua comparsa sul ring. Poco prima di ritornare a posto Ali si avvicina a Tyson e gli ricorda la promessa fatta 7 anni prima: "battilo per me".

Scopri nel video come è andato a finire l'incontro e la relazione tra Tyson e Ali!

 

Giada Di Matteo
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri