Gli archeologi hanno scoperto la tomba di un "vampiro"

Gli archeologi hanno scoperto la tomba di un "vampiro"

Gli archeologi hanno fatto una strana scoperta. In un cimitero per bambini risalente al V secolo d.C., gli scienziati hanno infatti scoperto le ossa di un bambino di circa dieci anni che ha ricevuto una "sepoltura da vampiro"!

Qualche giorno prima della tradizionale festa di Halloween, niente di meglio di una storia spaventosa per entrare nel giusto spirito! E cosa c'è di meglio, come bonus, di una storia vera?! Questo è quello che ci offrono gli archeologi, con la strana e terrificante scoperta che hanno fatto nella città di Lugnano, in Umbria.

Tutto è iniziato nel 1988. Trent'anni fa, gli scienziati hanno portato alla luce le prime vestigia di un posto sinistro fondato nel V d.C. secolo e poi chiamato "La Necropoli dei Bambini". Questo cimitero è una necropoli costruita a pochi passi da una villa romana abbandonata, costruita nel I secolo d.C.

Un male implacabile

Analizzando le ossa trovate in questo luogo, gli archeologi hanno individuato tracce di DNA indicatrici della presenza di Plasmodium falciparum, un protozoo parassita trasmesso da una zanzara e responsabile di una terribile patologia: la malaria, nota anche come paludismo.

L'ecatombe colpì soprattutto i più giovani. Finora, il bambino più grande ad essere stato seppellito nella “Necropoli dei Bambini" sembrava essere un bambino di tre anni. Il presunto primogenito di questa cupa necropoli infantile, che è stato, tuttavia, detronizzato, non molto tempo fa.

Infatti, le ossa di un bambino di circa dieci anni sono state appena scoperte dagli archeologi a Lugnano. Una scoperta da brividi lungo la schiena sotto molti aspetti. Il primo segnale inquietante: i resti – di cui è stato impossibile determinare il sesso – presentano uno dei sintomi della malaria. In questo caso un ascesso dentale.

Leggi anche
12 casi terrificanti e ancora irrisolti

Ma al di là della conferma del male implacabile che ha colpito la città, è soprattutto un dettaglio legato allo scheletro che gela il sangue, degno dei migliori scenari thriller...

"Quelli del posto lo chiamano il “Vampiro di Lugnano”...

Ti diamo tutti i dettagli sull'inquietante scoperta nel video. 

Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri