I capocannonieri di tutte le edizioni dei mondiali

  • Uruguay 1930 - Guillermo Stábile (Argentina): 'El Filtrador' fu il primo capocannoniere dei mondiali con 8 gol segnati. Nella sua storia calcistica c'è anche un po' di Italia, con un campionato nel Napoli e diversi anni nel Genoa
  • Italia 1934 - Oldřich Nejedlý (Cecoslovacchia): capocannoniere della seconda edizione (giocata in Italia) con 5 reti. Curiosamente, morì nel 1990, mentre si giocavano i mondiali che, come nel 1934, si svolgevano in Italia
  • Francia 1938 - Leônidas (Brasile): per i suoi movimenti fluidi e la sua imprevedibilità era detto 'L'uomo di gomma'. Capocannoniere del torneo francese con 7 reti, divenne anche uno dei primi calciatori a diventare famoso per le rovesciate
  • Brasile 1950 - Ademir (Brasile): Ademir Marques de Menezes divenne il capocannoniere del Brasile con 8 reti. Ma non segnò nella partita più importante, la finale con l'Uruguay, meglio nota come 'Maracanazo'
  • Svizzera 1954 - Sándor Kocsis (Ungheria). Kocsis fu uno dei bomber più prolifici di sempre e segnò ben 11 reti durante il mondiale svizzero dove trascinò l'Ungheria fino in finale, perdendo poi contro la Germania. Terminò la carriera al Barcellona

Fare gol è sempre un'emozione infinita per un giocatore. Segnare ai mondiali, però, assume significati ancora più profondi. Scopriamo insieme chi sono stati i capocannonieri di tutti i mondiali dal 1930 ad oggi.

Giada Di Matteo
Mondiali 2019: ecco le calciatrici più belle

Mondiali 2019: ecco le calciatrici più belle


Nessuna connessione
Verificare i parametri