Avete mai visto il Sahara innevato? È uno spettacolo!
Avete mai visto il Sahara innevato? È uno spettacolo!
Avete mai visto il Sahara innevato? È uno spettacolo!
Continua a leggere

Avete mai visto il Sahara innevato? È uno spettacolo!

Di Giada Di Matteo
Modificato

L'inverno scorso è stato gelido. Neanche il più grande deserto del mondo, il Sahara, è stato risparmiato! Dei banchi di neve sono apparsi nella regione di Aïn Sefra, una città algerina, e hanno ricoperto le dune desertiche del Sahara con un leggero mantello bianco.

La neve sul Sahara. L’immagine può apparire irreale, ma non lo è.

Le foto e i video che immortalano questo spettacolo, mostrando la sabbia color arancio mista alla neve bianchissima, sono molti. “Eravamo estremamente sorpresi al nostro risveglio, quando abbiamo visto nuovamente la neve”, ha detto il fotografo Karim Bouchetata.

Secondo il media algerino TSA, sulla zona di Aïn Sefra la neve era alta 40 centimetri. La neve è rimasta intatta per diverse ore, prima di sciogliersi quando le temperature sono tornate alla normalità, ovvero tra i 6 e 12°C. “La neve è rimasta intatta per tutta la giornata di domenica e ha cominciato a sciogliersi verso le 17:00”, ha confermato Karim Bouchetata.

Un fenomeno raro ma non inedito

Ubicato nell’Africa settentrionale, il Sahara è il più vasto deserto del mondo. Le temperature medie superano i 50°C, e le precipitazioni sono estremamente rare e deboli, si stima siano le più deboli del pianeta. Vedere la neve è perciò un evento eccezionale.

Tuttavia non è la prima volta che ciò avviene. Aveva già nevicato alla fine del 2016 e ad inizio 2017 nella zona di Aïn Sefra, che si trova sulle montagne dell’Atlante a circa 1000 metri di altezza. Sarebbe perciò la quarta volta in poco meno di 40 anni che nevica nella zona, la precedente risalendo all’inverno del 1979.

Secondo Trevor Nace, geologo e scrittore per il sito Forbes, queste nevicate inattese sarebbero l’effetto delle alte pressioni registrate sopra l’Europa. Esse avrebbero spinto l’aria fredda a scendere verso l’Africa settentrionale e il Sahara, formando una massa d’aria fredda che si sarebbe innalzata fino a Aïn Sefra, dando luogo alla formazione della neve.

Leggi anche:

Questi uccelli danno fuoco a interi ettari di bosco!


En plus
Nessuna connessione
Verificare i parametri