Gli esperti rivelano una triste scoperta sul fondo degli oceani

Gli esperti rivelano una triste scoperta sul fondo degli oceani

Uno studio di 30 anni ha rivelato un risultato sconcertante riguardante gli abissi oceanici.

L’uomo ha toccato il fondo? Probabilmente sì, visto che nelle profondità oceaniche sono state rilevate tracce di inquinamento causato dall’uomo, come rivela uno studio pubblicato dalla rivista Marine Policy.

I ricercatori della JAMSTEC – l’Agenzia giapponese per la tecnologia e la scienza marina e terrestre – hanno analizzato tantissime immagini sottomarine registrate in trent’anni nel Deep-sea Debris Database, che può essere consultato gratuitamente su internet.

I sub e i sommergibili guidati a distanza hanno filmato le immagini molto eloquenti delle profondità oceaniche. Dopo averle analizzate, gli esperti hanno trovato migliaia di oggetti di plastica e rifiuti di ogni genere gettati dall’uomo.

Una minaccia per la fauna sottomarina

Leggi anche
Smartphone: le radiazioni hanno effetti inquietanti sul cervello. Ecco la prova

Questo inquinamento ha conseguenze devastanti sull’ecosistema degli oceani. Pertanto la fauna sottomarina è minacciata dalla presenza della plastica.

Lo dimostra ad esempio la tragica sorte del capodoglio spiaggiato nel Sud della Spagna dopo aver ingerito 30 chili di plastica. Pertanto occorre agire in prima persona per migliorare questa situazione allarmante.

Ti riveliamo tutti i dettagli nel video!

• Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri