La comparsa di pesci giganti provoca il panico in Giappone

La comparsa di pesci giganti provoca il panico in Giappone

L'ultima volta che la specie è stata catturata, sulla costa del paese, è stato prima del terremoto che ha ucciso migliaia di persone a Fukushima.

I pesci remo, creature che possono raggiungere i 12 metri di lunghezza e i 270 chili di peso, sono rari e la loro recente apparizione sulla costa giapponese ha provocato molto timore. In pochi giorni, due animali di questa specie sono stati catturati e, nella cultura locale, viene considerato di cattivo presagio.

Una catastrofe imminente 

Leggi anche
Un pescatore brasiliano scopre qualcosa di mostruoso in un fiume

Nella tradizione nipponica, la comparsa di questi pesci in superficie viene associata all'imminenza di una catastrofe naturale - come uno tsunami o un terremoto. Il pesce, detto anche "regaleco" (Regalecus glesne), vive nelle profondità dell'oceano e appare soltanto quando è malato o in caso qualcosa non andasse, negli abissi.

I giapponesi sostengono che l'ultima volta che i pesci remo sono stati ritrovati spiaggiati, è stato nel 2011, pochi mesi prima del disastro a Fukushima - quando un terremoto, seguito da uno tsunami, ha ucciso più di 20.000 persone. Questa specie è chiamata dai più tradizionalisti il "Messaggero del Palazzo del Mare di Dio".

Scopri i pesci giganti ritrovati in Giappone nel video! 

(Fonte: Revista Galileu/ Immagine: twitter) 

Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri