Il segreto delle misteriose piramidi cinesi è stato svelato?

Il segreto delle misteriose piramidi cinesi è stato svelato?

Un ricercatore italiano propone una spiegazione per la disposizione delle piramidi costruite in Cina sotto il regno delle dinastie Qin e Han. Scoprite di cosa si tratta nel video.

L’Egitto non ha il monopolio sulle piramidi. Anche la Cina ha un grande patrimonio: una quarantina di questi monumenti si trovano, infatti, nella regione di Xi’an, capitale della provincia di Shaanxi, situata al centro del paese. Molte di queste piramidi sono state costruite dagli imperatori delle dinastie Qin e Han, i cui regni si sono susseguiti dal 221 a.C. al 220 d.C.

Distribuite lungo il fiume Wei He, queste piramidi si distinguono per una straordinaria configurazione: le loro quattro facciate sono orientate verso i quattro punti cardinali. Un orientamento perfetto di cui pochi monumenti dell’epoca possono beneficiare. Ci sono però alcune “anomalie”, secondo il ricercatore italiano Giulio Magli. Le sue conclusioni sono pubblicate nella rivista Archeological Research in Asia.

Un database rivelatore

Lo specialista ha iniziato il suo lavoro raccogliendo dati preziosi e precisi: immagini satellitari e campioni prelevati sul campo. Ha esaminato con precisione l’orientamento di ogni piramide, cercando di individuare un eventuale legame tra loro.

Leggi anche
Shimao: archeologi scoprono i resti di una piramide vecchia 4300 anni

I lavori del ricercatore italiano hanno anche permesso di distinguere due gruppi di piramidi: un primo, che comprende i monumenti perfettamente allineati sui quattro punti cardinali, un secondo, i cui elementi sembrano tutti essere leggermente spostati verso Nord. Punto comune di quest’ultimo gruppo: le piramidi che lo compongono presentato una deviazione verso Ovest quando le si osserva davanti.

Errore di costruzione? Imprecisione degli strumenti di misura? La risposta è un’altra, scopritela nel video!

Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri