L'avevano marchiato e torturato dopo l'accusa di furto, oggi è un'altra persona
L'avevano marchiato e torturato dopo l'accusa di furto, oggi è un'altra persona
Continua a leggere

L'avevano marchiato e torturato dopo l'accusa di furto, oggi è un'altra persona

Il caso tanto discusso di questo adolescente sembra avere un lieto fine.

Uno dei casi più discussi del 2017 si è arricchito di un nuovo capitolo negli ultimi giorni, stavolta, un risvolto positivo.

L’adolescente di 17 anni era stato marchiato con la scritta sulla fronte “Sono ladro e disonesto”, a San Paolo in Brasile.

Il ragazzo era stato torturato e tatuato, dopo essere stato accusato di un tentativo di furto di bicicletta. L’adolescente è stato ricoverato in una clinica e al contempo, si è sottoposto ad un trattamento laser per rimuovere il tatuaggio dalla fronte.

All’epoca del crimine, due uomini sono stati arrestati e accusati di tortura. Entrambi rischiano da 2 a 8 anni di prigione, che possono diventare 10 in caso di lesioni gravi.

Oggi il ragazzo è rinato e ha deciso di compiere una scelta coraggiosa! Guarda com'è oggi nel video!

Di Paola Gentile

Nessuna connessione
Verificare i parametri