L'avevano marchiato e torturato dopo l'accusa di furto, oggi è un'altra persona

L'avevano marchiato e torturato dopo l'accusa di furto, oggi è un'altra persona

Il caso tanto discusso di questo adolescente sembra avere un lieto fine.

Uno dei casi più discussi del 2017 si è arricchito di un nuovo capitolo negli ultimi giorni, stavolta, un risvolto positivo.

L’adolescente di 17 anni era stato marchiato con la scritta sulla fronte “Sono ladro e disonesto”, a San Paolo in Brasile.

Il ragazzo era stato torturato e tatuato, dopo essere stato accusato di un tentativo di furto di biciclettaL’adolescente è stato ricoverato in una clinica e al contempo, si è sottoposto ad un trattamento laser per rimuovere il tatuaggio dalla fronte.

Leggi anche
La reazione di un ragazzo quando scopre che cosa nascondeva la sua partner di ballo

All’epoca del crimine, due uomini sono stati arrestati e accusati di tortura. Entrambi rischiano da 2 a 8 anni di prigione, che possono diventare 10 in caso di lesioni gravi.  

Oggi il ragazzo è rinato e ha deciso di compiere una scelta coraggiosa! Guarda com'è oggi nel video!

Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri