Questo braccio robotico ti permetterà di fare più cose contemporaneamente... col pensiero!

Questo braccio robotico ti permetterà di fare più cose contemporaneamente... col pensiero!

Gli scienziati giapponesi hanno sviluppato un nuovo tipo di braccio meccanico che consente alle persone di utilizzarlo per fare più cose allo stesso tempo. La cosa interessante di questa nuova mano è che a controllarla è la tua mente!

Chi non vorrebbe essere in grado di fare più cose contemporaneamente? Scrivere al computer mentre bevi un caffè o, perché no, cucinare mentre giochi alla PS4.

Impossibile dite? Per gli scienziati del Advanced Telecommunications Research Institute International (ATR) di Kyoto, non è impossibile, ma robotico!

Shuichi Nishio e Christian I. Penaloza, i ricercatori della ATR hanno infatti creato un nuovo braccio robotico che puoi controllare con la tua mente. Tutto ciò che l'utente deve fare è pensare a due azioni contemporaneamente, una da fare da soli e l'altra che sarà richiesta al braccio robotico. Il braccio meccanico determinerà quindi quale azione deve fare e agire di conseguenza.

Leggi anche
Lil Miquela: la modella virtuale ha pubblicato un suo brano ed è inquietante

Ma come funziona? Con un'interfaccia cervello-computer (BCI).

Questo sistema di interfaccia è responsabile della rilevazione delle onde cerebrali in modo non invasivo (non richiede modifiche o interventi sul corpo). Per fare ciò, il soggetto deve indossare un casco da elettroencefalogramma (EEG) con dei piccoli elettrodi che aderiscono alla cute della testa. 

Un vantaggio pratico e cognitivo

Per testare questo sistema, i ricercatori hanno reclutato 15 volontari e hanno chiesto loro di far rotolare una pallina su una tavola di legno e di visualizzare, nello stesso tempo, il braccio robotico nell'azione di afferrare una bottiglia. Per i tre terzi dei test, il braccio robotico è stato in grado di completare l'operazione con successo.

Come te la cavi con il multitasking?

È molto interessante vedere che alcuni soggetti erano più abili in questo esercizio rispetto ad altri. Secondo Christian I. Penaloza, una distinzione netta è evidente, in quei soggetti "di talento", da una parte, che hanno avuto successo nell'85% dei casi, e in soggetti meno esperti che hanno terminato con successo il multitasking con il braccio robotico solo il 52% delle volte. Secondo il ricercatore, questi risultati non significano necessariamente che coloro che non hanno avuto successo durante i test non riuscivano a controllare il braccio, ma probabilmente non erano abbastanza bravi nel multitasking come gli altri.

Un passo avanti verso il futuro  

Questo progetto è un enorme passo avanti per la scienza ed è molto promettente.

"Essere in grado di eseguire più di un compito alla volta riflette una capacità globale nel poter spostare l'attenzione da un'azione all'altra. Se riusciamo a far sì che le persone siano in grado di fare più cose contemporaneamente attraverso un'interfaccia cervello-computer, potremmo potenzialmente migliorare queste stesse abilità nella vita reale ", afferma Shuichu Nishio.

Questo strumento potrebbe essere una rivoluzione per le persone che oggi hanno delle protesi al posto degli arti.

Ma chissà forse questo strumento potrebbe essere utile anche per il resto della popolazione. Magari, avremo tutti un braccio in più tra 100 anni!

Scopri questo incredibile braccio robotico nel video! 

• Giada Di Matteo
Continua a leggere