Aritmia cardiaca: trattamento, cause, sintomi, rischi, di che si tratta?

Aritmia cardiaca: trattamento, cause, sintomi, rischi, di che si tratta?

L’aritmia cardiaca è un’anomalia cardiaca che si manifesta con un ritmo cardiaco irregolare.

Definizione: cos’è l’aritmia?

L’aritmia cardiaca corrisponde a un ritmo cardiaco irregolare. Si parla di aritmia quando il cuore batte troppo velocemente (tachicardia), troppo lentamente (bradicardia) o in modo irregolare senza alcuna giustificazione. Si tratta del disturbo cardiaco più comune. In base ai casi, può essere temporaneo o permanente.

La forma più comune di aritmia cardiaca è la fibrillazione auricolare. Compare quando il segnale elettrico del cuore viene perturbato.

La fibrillazione auricolare colpisce soprattutto chi ha più di 60 anni.

Sintomi dell’aritmia

L’intensità dei sintomi dell’aritmia cardiaca varia da una persona all’altra. Infatti, il disturbo può passare completamente inosservato oppure essere estremamente fastidioso. L’aritmia si manifesta spesso con gli stessi segni clinici, a prescindere dalla sua forma:

- palpitazioni cardiache

- grande fatica

- affanno

- dolore toracico

- abbassamento della tensione arteriosa

- sincope (perdita di conoscenza)

Cause dell’aritmia

Molte cause possono essere all’origine di un’aritmia cardiaca come lo stress, il fumo, l’abuso di alcol, di droga o di caffeina così come alcuni farmaci.

Le persone più a rischio presentano malattie ereditarie, diabete o patologie cardiache come una malattia coronarica, ipertensione o precedente crisi cardiaca.

Trattamento dell’aritmia

Il trattamento dell’aritmia cardiaca è diverso in base al tipo di anomalia. In caso di bradicardia, l’impianto di un pacemaker (stimolatore cardiaco), vicino al cuore, è necessario. Permette di inviare un impulso al cuore quando batte troppo lentamente.

In caso di tachicardia, sono disponibili diversi trattamenti. Il medico può prescrivere alcuni farmaci (betabloccanti, antiaritmici, anticoagulanti…) che permettono di ridurre la frequenza dei battiti.

Ecco ciò che succede al tuo corpo se non bevi alcol per un mese
Leggi anche
Ecco ciò che succede al tuo corpo se non bevi alcol per un mese

Viene utilizzata l’ablazione per radiofrequenza per alcune forme di aritmia cardiaca. Si introduce un catetere in un vaso sanguigno e si conduce fino al cuore. Un elettrodo permette quindi di scaldare il tessuto canceroso per distruggerlo.

Infine, è possibile impiantare un pacemaker o un defibrillatore automatico impiantabile (DAI).

È fortemente raccomandato adottare queste abitudini per trovare un regime di vita sano: smettere di fumare, limitare il consumo di alcol, lo stress e i rischi di obesità.

Giada Di Matteo
Nessuna connessione
Verificare i parametri