Cos'è lo streptococco? Quali sono i gruppi di streptococchi?

Streptococco: definizione, gruppi, cura

Gli streptococchi sono dei batteri responsabili di numerose patologie. Sono divisi in molti gruppi diversi (A, B, D...).

Definizione: cos'è uno streptococco? 

Gli streptococchi sono dei batteri responsabili di numerose infezioni. Hanno una forma arrotondata con dimensioni variabili tra gli 0.5 e 1 µm di diametro. 

Vi sono delle varianti patogene ed altre di tipo parassitario, le quali vivono in un organismo senza essere nocive per quest'ultimo. Sono spesso presenti nella flora batterica dell'uomo e di diversi animali, nella bocca o nell'intestino.

I gruppi di streptococco

Vi sono più di 20 gruppi differenti di streptococco (dalla A alla H e dalla K alla T). Un gruppo può contenere anche diverse varianti. Quelli più comuni appartengono ai gruppi A, B e D, oltre a diversi non appartenenti ad alcun gruppo specifico.

Streptococchi del gruppo A (SGA):  Sono chiamati anche streptococchi pyogenes. Si trasmettono esclusivamente tra gli esseri umani e secernono delle sostanze che causano eruzioni cutanee (eripisele, impetigine) e infezioni (angina rossa, meningite, scarlattina) che possono portare a complicazioni come reumatismi acuti o una glomerulonefrite acuta.

- Streptococchi del gruppo B (SGB): Sono presenti nell'intestino e negli organi genitali femminili. Le SGB possono causare una setticemia ed infezioni neonatali (batteriemia o meningite). il tasso di trasmissione di tale batterio da madre a figlio è molto alto (intorno al 50%). 

- Streptococchi del gruppo D (SGD): Vengono qui raggruppati gli streptococchi bovini e gli streptococchi fecali di solito presenti nell'organismo. Possono causare delle infezioni delle vie urinarie, una setticemia e un'endocardite. Gli SGD sono molto simili agli eterococchi.

- Streptocchi non raggruppabili: Vi sono diverse varianti presenti nella bocca dell'uomo. Tra di essi, si trova lo pneumococco, uno dei principali responsabili di morte a livello infettivo. Potrebbe essere responsabile di polmonite, sinusite, otito, congiuntivite o persino una meningite.

Come si cura lo streptococco?

Leggi anche
Vuoi vivere a lungo? Ecco le cinque abitudini per vivere 10 anni di più

La cura gli streptococchi è basata sulla cura a base di antibiotici. Gli streptococchi dei gruppi A, C e G sono molto sensibili alla penicillina ed all'eritromicina. Questi due antibiotici vengono quindi prescritti per curare le infezioni causate da questi batteri. 

Tuttavia, gli altri streptococchi sono ben più resistenti alla penicillina. Questo vale soprattutto nel caso degli streptococchi non raggruppabili e degli streptococchi bovini. La cura risulterà dunque più complicata e sarà necessaria l'azione combinata di diversi antibiotici.

• Giada Di Matteo
Nessuna connessione
Verificare i parametri