Herpes facciale (labiale): cause, trattamento, contagio, come curarlo?
Herpes facciale (labiale): cause, trattamento, contagio, come curarlo?

Herpes facciale (labiale): cause, trattamento, contagio, come curarlo?

Di Giada Di Matteo
Modificato

L’herpes facciale, o herpes labiale, è una malattia cutanea virale del labbro. Benigno, può tuttavia diventare fastidioso. Quale rimedio e quale trattamento utilizzare per l’herpes facciale?

Definizione: cos’è un herpes facciale?

L’herpes facciale, o herpes labiale, è una malattia cutanea delle labbra. Si manifesta con la comparsa di un insieme di vesciche ed evolve in attacchi.

L’herpes facciale è un’infezione causata dal virus dell’herpes simplex di tipo 1 (VHS-1). Si tratta di una patologia frequente e recidiva. Si stima che tra il 50 e il 90% della popolazione sia già stata colpita dal virus.

La prima infezione causata dal VHS-1 avviene generalmente durante l’infanzia. Il virus rimane silenzioso nell’organismo e passa inosservato. Quando si riattiva l’herpes facciale fa la sua comparsa.

Sintomi dell’herpes facciale

Il primo attacco di herpes labiale è quasi sempre asintomatico. La riattivazione del virus provoca la comparsa di un herpes facciale sul labbro. Si nota anche un’eruzione di piccole vesciche dolorose piene di liquido. Quando si rompono, lasciano spazio a una crosta.

Alcuni segni precursori permettono di anticipare un’eruzione:

- pruriti

- formicolii

- sensazione di calore

- gonfiore delle labbra

- decimi di febbre

I sintomi spariscono naturalmente dopo 7 o 10 giorni senza lasciare traccia. Ci sono tuttavia grandi rischi di ricaduta.

Cause dell’herpes facciale

Numerosi fattori possono causare un nuovo attacco di herpes labiale:

- esposizione al freddo o al sole

- grande stress

- febbre alta

- mestruazioni

- malattia infettiva

Trasmissione del VHS-1

Il virus VHS-1 è estremamente contagioso, soprattutto quando le vesciche scoppiano. Il contagio può quindi avvenire tramite contatto diretto o indiretto attraverso oggetti contaminati. Il periodo di incubazione è compreso tra 1 e 6 giorni.

In alcuni casi, il virus può essere trasmesso ad altre parti del corpo come all’interno della bocca o agli occhi, provocando una gengivostomatite erpetica o una congiuntivite.

È quindi importante rispettare alcune norme igieniche in caso di ricaduta per limitare la propagazione del virus: non toccare le lesioni, non condividere gli oggetti potenzialmente contaminati (bicchieri, spazzolino, tovagliolo) ed evitare i contatti intimi.

Trattamento: come curare un herpes facciale?

I sintomi dell’herpes facciale spariscono in modo spontaneo dopo qualche giorno, non è necessario un trattamento. Tuttavia, è possibile limitare gli effetti fastidiosi con l’aiuto dell’applicazione locale di una crema anestetica. Per bloccare la moltiplicazione del virus è possibile utilizzare anche una crema antivirale.

Per alleviare il dolore, si consiglia l’applicazione di una benda ghiacciata sull’herpes molte volte al giorno e di idratare sempre le labbra.

In caso di un numero elevato di ricadute (più di sei attacchi d’herpes labiale all’anno), può essere prescritto un trattamento antivirale orale.


Nessuna connessione
Verificare i parametri