La sindrome di Cushing: sintomi, trattamento, diagnosi, di che si tratta?

Cos'è la sindrome di Cushing? Quali sono i sintomi? Come si cura?

La sindrome di Cushing è caratterizzata da un insieme di segni e sintomi dovuti a un eccesso di cortisolo nell’organismo. È una malattia rara che colpisce circa una persona su un milione.

Definizione: cos’è la sindrome di Cushing?

La sindrome di Cushing è dovuta a una produzione eccessiva di cortisolo. Si parla di sindrome di Cushing quando si presenta un insieme di sintomi e segni clinici dovuti a un eccesso di ormoni glucocorticoidi.

Abbastanza rara, la sindrome di Cushing sopraggiunge di solito tra i 20 e i 40 anni ed è più frequente tra le donne che tra gli uomini.

Origine della sindrome di Cushing

Esistono due tipi di ormoni glucocorticoidi. Il primo, che si trova naturalmente nel nostro organismo e che si chiama cortisolo, è secreto dalle ghiandole surrenali. L’altro è un ormone sintetico chiamato anche “corticoide sintetico” che viene prescritto sotto forma di medicinali per il suo effetto antiinfiammatorio.

Si parla di sindrome di Cushing endogena quando il cortisolo è secreto in quantità eccessive dalle ghiandole surrenali e di sindrome di Cushing esogena o iatrogena quando è causata da alcuni medicinali.

Sintomi della sindrome di Cushing

La sindrome di Cushing presenta diversi sintomi che possono presentarsi progressivamente e aggravarsi con il passare dei mesi e degli anni. I segni tipici della sindrome di Cushing sono:

-          aumento di peso nella parte superiore del corpo e sul viso

-          viso gonfio e rosso

-          ipertensione arteriosa

-          eccesso di peluria nelle donne

-          fragilità della pelle (lividi, ematomi, smagliature)

-          cicli mestruali irregolari

-          fatica

Cause della sindrome di Cushing

La sindrome di Cushing può essere provocata da medicinali (i corticoidi sintetici) o da un tumore. Si può trattare di un tumore della ghiandola surrenale che secerne troppo cortisolo o di un tumore della ghiandola ipofisaria.

Leggi anche
Ecco ciò che succede al tuo corpo se non bevi alcol per un mese

Alcuni tumori dell’ipofisi producono infatti la sovrapproduzione di un altro ormone, l’ACTH o ormone corticotropo e causano una secrezione eccessiva di cortisolo da parte delle ghiandole surrenali. Viene chiamata, in questo caso, “malattia di Cushing”.

Trattamento della sindrome di Cushing

La sindrome di Cushing si cura, nella maggior parte dei casi, con un intervento chirurgico. Si tratta della rimozione del tumore per ridurre la sovrapproduzione del cortisolo o dell’asportazione della ghiandola surrenale malata. Anche la radioterapia e la chemioterapia possono essere impiegate in caso di tumore.

Giada Di Matteo
Nessuna connessione
Verificare i parametri