La sindrome di Morton: definizione, sintomi, cause, trattamento, di che si tratta?

Cos'è la sindrome di Morton? Quali sono le cause? Come funziona la terapia? Quali sono i sintomi?

La sindrome di Morton si manifesta con un dolore al piede di solito fra il terzo e il quarto dito. Affetta soprattutto le donne dai cinquant'anni in su.

Definizione: cos’è la sindrome di Morton?

Chiamata anche malattia di Morton o neuroma di Morton, la sindrome di Morton si manifesta con dolori al piede e più in particolare nel terzo spazio intermetatarsale.

È possibile provare questo dolore, provocato dalla compressione del nervo situato molto spesso tra terzo e quarto dito del piede, anche tra altre dita. Questa compressione genera un gonfiore e l'aumento dello spessore dei tessuti intorno al nervo (neuroma) che provoca dolori.

Sintomi della sindrome di Morton

La sindrome di Morton è caratterizzata da un insieme di sintomi:

-          dolori alla pianta del piede quando si cammina

-          sensazione di presenza di sassolino nella scarpa o di ago contro la pelle

-          sensazione di elettricità alle dita del piede

-          intorpidimento delle dita del piede

-          infiammazione del piede

Cause della sindrome di Morton

La sindrome di Morton è poco studiata e le sue cause esatte sono sconosciute, ma gli specialisti sono d’accordo nel dire che si sviluppa dopo una ferita o una compressione eccessiva del nervo.

Leggi anche
Vuoi vivere a lungo? Ecco le cinque abitudini per vivere 10 anni di più

Alcuni fattori favoriscono lo sviluppo della malattia di Morton come scarpe troppo strette o tacchi alti che, esercitando una pressione e un’irritazione costante potrebbero provocare una sbagliata rigenerazione dei tessuti. Anche un’anomalia del piede (piede piatto, arcuato, calli) potrebbe causare la sindrome di Morton proprio come un’anomala posizione delle dita del piede.

Cura della sindrome di Morton

La sindrome di Morton viene trattata con antiinfiammatori o analgesici. Se il dolore persiste, possono essere prese in considerazione delle iniezioni di corticoidi. In tutti i casi, la persona che soffre di neuroma di Morton dovrà portare calzature più larghe e senza tacchi. In alcuni casi, un intervento chirurgico per ridurre il neuroma potrebbe essere necessario per diminuire il dolore.

• Giada Di Matteo
Nessuna connessione
Verificare i parametri