La sindrome di Tietze: definizione, sintomi, trattamento, come curarla?
La sindrome di Tietze: definizione, sintomi, trattamento, come curarla?

La sindrome di Tietze: definizione, sintomi, trattamento, come curarla?

La sindrome di Tietze si manifesta con dolori toracici al livello dello sterno e della seconda o terza costola. È una malattia benigna che guarisce in qualche settimana o qualche mese.

Cos’è la sindrome di Tietze

La sindrome di Tietze è caratterizzata essenzialmente da dolori nella parte alta del torace in prossimità dello sterno e generalmente tra la seconda e la terza costola. I dolori, a volte acuti, si manifestano spesso con spinte che possono sembrare fitte e sono spesso amplificate da alcuni movimenti.

Il semplice fatto di tossire può ad esempio provocare grandi dolori a una persona colpita dalla sindrome di Tietze, così come un movimento delle braccia o uno sforzo importante. I dolori possono anche essere accompagnati da arrossamenti o gonfiori.

Quali sono le cause della sindrome di Tietze

Le cause della sindrome di Tietze rimangono molto spesso sconosciute ma alcuni fattori possono avere un ruolo nella comparsa della malattia. Un colpo nella regione del torace, usura o infiammazione della cartilagine, un trauma legato a un movimento sbagliato o alcuni movimenti ripetitivi, come scuotere regolarmente un tappeto per le persone che si occupano delle pulizie, possono contribuire a provocare la sindrome di Tietze.

Diagnosi e trattamento della sindrome di Tietze

A volte la sindrome di Tietze, che si manifesta con forti dolori al torace, può allarmare perché il paziente può pensare a un problema cardiaco. Se vi sono questi sintomi non bisogna esitare a consultare un medico, che procederà a un esame clinico, a un controllo deelle zone doloranti e ad una serie di domande per scartare altre patologie e confermare la diagnosi. La radiografia non è un’operazione di routine, ma può essere eseguita nel caso in cui il paziente abbia subito uno choc importate nella regione toracica.

Il riposo è il miglior rimedio per guarire rapidamente dalla sindrome di Tietze. È necessario quindi che la persona affetta eviti gli sforzi e i movimenti che provocano i dolori. Analgesici e antiinfiammatori possono allo stesso modo essere utilizzati per alleviare il dolore. Le fitte spariscono di solito dopo qualche settimana o qualche mese. Se il fastidio persiste, è possibile ricorrere a iniezioni di cortisone.

I rischi di ricomparsa sono comunque possibili.

Di Giada Di Matteo
Modificato

Nessuna connessione
Verificare i parametri