Trombopenia: definizione, cause, sintomi, di che si tratta?

Trombopenia, trombocitopenia: cause, sintomi, cura

La trombopenia, o trombocitopenia, corrisponde a una diminuzione allarmante del numero di piastrine.

Definizione: cos’è la trombopenia?

La trombopenia, chiamata anche trombocitopenia, corrisponde a una diminuzione del numero di piastrine sanguigne a meno di 150 000 per millimetro cubico di sangue.

Le piastrine, o trombociti, sono cellule contenute nel midollo osseo. Il loro ruolo è essenziale per la coagulazione del sangue perché partecipano all’emostasi primaria. Si tratta della prima fase dell’emostasi, il processo che permette l’arresto di un sanguinamento. Le piastrine sono responsabili della formazione di un coagulo di sangue (trombo) che ferma un’emorragia all’interno del corpo.

Sintomi della trombopenia

La trombopenia si manifesta principalmente con emorragie. Quando si manifesta sottopelle, si parla di porpora trombocitopenica. Minuscole macchie rosse e piatte (petecchie) compaiono sulla pelle. Al contrario delle eruzioni dovute a morbillo o rosolia, esse non spariscono quando ci premiamo sopra con il dito. Queste “teste di spillo” possono essere accompagnate da ecchimosi.

La sindrome emorragica può provocare continui sanguinamenti dal naso, emorragie gengivali, emorragia della retina (fondo dell’occhio) o sanguinamenti digestivi.

Cause della trombopenia

La trombopenia può spiegarsi con una diminuzione della produzione di piastrine da parte del midollo osseo o di una distruzione troppo importante di cellule presenti nel sangue.

Leggi anche
Ecco ciò che succede al tuo corpo se non bevi alcol per un mese

Numerose cause possono essere all’origine di questi fenomeni come una malattia autoimmune, una leucemia, una malattia del midollo osseo, un tumore, un’infezione, una setticemia, una carenza di vitamina B12 o l’assunzione di alcuni farmaci.

Trattamento della trombopenia

Una trombopenia leggera e passeggera non necessita un trattamento. In caso di emorragia grave sono però effettuate delle trasfusioni di piastrine. La causa della trombopenia deve essere identificata affinché il disturbo possa essere risolto all’origine.

Si noti che alcuni farmaci sono proibiti perché possono aggravare lo stato della funzione delle piastrine. È soprattutto il caso dell’aspirina e degli antiinfiammatori non steroidei.

Giada Di Matteo
Nessuna connessione
Verificare i parametri