Il salvataggio eroico di un wallaby che rischiava di annegare

Il salvataggio eroico di un wallaby che rischiava di annegare

Dei pescatori e un guardaboschi sono arrivati in aiuto di un wallaby che rischiava di annegare. Il salvataggio è stato memorabile e le immagini sono virali sul web! Te le mostriamo nel video!

Il wallaby bicolore (Wallabia bicolor) o "swamp wallaby" in inglese, è un piccolo marsupiale che vive solo nella parte orientale dell'Australia da Cape York, nel nord del Paese, allo Stato di Victoria, nel sud. Timido, vive nelle foreste di eucalipti e esce di notte dal suo rifugio per mangiare.

È la curiosità che lo ha spinto ad avvicinarsi al mare? Fatto sta che la scorsa settimana, uno di questi piccoli animali è finito in acqua per quasi un'ora vicino a Portland, una città nel sud dell'Australia.

Due pescatori lo hanno issato sulla loro barca

E inevitabilmente, un wallaby, non è esattamente fatto per nuotare per km. Mentre stava per annegare, il piccolo marsupiale ha potuto contare sull'aiuto di due pescatori che l’hanno visto in lontananza e sono arrivati a dargli una mano.

Issandolo sulla barca tenendolo per la coda, l’hanno riportato a riva, mentre l'animale sembrava per lo meno esausto. “Quando è stato fatto scendere dalla barca, aveva molto freddo ed era ovviamente molto stanco, non riusciva nemmeno a stare in piedi”, ha dichiarato Peter Hill, un guardaboschi di Parks Victoria, l'agenzia governativa responsabile della gestione della regione.

Si vedeva che era stressato, ma troppo stanco per fare qualsiasi cosa. Il suo respiro era molto faticoso, si sentiva che aveva ingerito molta acqua”, continua il guardaboschi sul sito del Herald Sun, un quotidiano locale.

30 minuti per recuperare, prima di scappare

Una volta in porto, i pescatori e il guardaboschi hanno avvolto in coperte il marsupiale per riscaldarlo, prima di portarlo in un rifugio per la fauna selvatica non lontano da là. Ma l'animale ha iniziato a riprendere le forze e a voler uscire dalla 4x4 dei suoi soccorritori, facendo persino sfiorare l’incidente al veicolo. “Ho finito per guidare con una mano sul volante e un'altra sulla testa del wallaby”, sorride il signor Hill.

Arrivato alla riserva, l'animale si era calmato ed è addirittura caduto dalla macchina quando il guardaboschi ha aperto la portiera. Dopo averlo afferrato dalla coda e averlo tenuto sottosopra, il guardaboschi ha massaggiato la pancia del wallaby. Quest’ultimo ha tossito molto, ha sputato l’acqua e ha ripreso il respiro. 30 minuti dopo, se n’è andato, tornando nella boscaglia, nel suo habitat naturale, senza chiedere niente.

È importante rendere omaggio ai pescatori che l'hanno salvato, hanno fatto tutto il necessario. Il mio lavoro è stato piuttosto semplice, in confronto”, afferma Hill. Questa non è la prima volta che un wallaby viene trovato in acqua, comprese le piscine a casa. Avventurandosi lungo la costa, a volte cadono scivolando sulle pietre o saltano deliberatamente, spaventati dalle macchine.

Leggi anche
Non si aspettavano di pescare un pesce così enorme

Ti mostriamo le immagini incredibili del salvataggio nel video! 

Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri