Il buco dell'ozono potrebbe sparire entro il 2060
Il buco dell'ozono potrebbe sparire entro il 2060
Il buco dell'ozono potrebbe sparire entro il 2060
Continua a leggere

Il buco dell'ozono potrebbe sparire entro il 2060

Un nuovo rapporto dell’ONU rivela una buona notizia per l’ambiente. Ma c’è ancora tanto da fare...

Nel 1985 è stato messo in evidenza l’assottigliamento dello strato di ozono nella regione dell’Antartide. Da allora sono state adottate diverse misure per ridurre l’emissione di prodotti volatili all’origine del problema, culminate con la firma del Protocollo di Montreal nel 1987.

Il problema del buco dell’ozono affligge il nostro pianeta da diversi decenni. In particolare, il fenomeno è più intenso nelle regioni polari.

Un miglioramento grazie alla collaborazione

L’anno prossimo entrerà in vigore un nuovo emendamento del Protocollo di Montreal per limitare i cambiamenti climatici nei prossimi decenni. Questo emendamento riguarderà soprattutto gli idrofluorocarburi (HFC), i gas presenti nei frigoriferi e nei climatizzatori che minacciano l’ambiente.

La collaborazione tra gli Stati negli ultimi trent’anni ha apportato dei miglioramenti allo strato di ozono, che saranno visibili nei prossimi cinquant’anni continuando a mettere in pratica i protocolli adottati.

Ti riveliamo nel video tutti i dettagli sui passi in avanti nella riduzione del buco dell'ozono!

Di Paola Gentile
Modificato

Nessuna connessione
Verificare i parametri