Perché l'odore dell'erba tagliata è così buono? Ecco la risposta

Perché l'odore dell'erba tagliata è così buono? Ecco la risposta

Quando arrivano le belle giornate, ogni anno rimaniamo estasiati dal profumo dell’erba nei parchi e nei giardini. Qual è l’origine di questa sensazione?

È uno dei profumi che amiamo maggiormente: quello dell’erba appena tagliata. Lo respiriamo soprattutto in questo periodo, quando con le belle giornate trascorriamo più tempo all’aperto. Al parco, al giardino, immersi nella natura: impossibile resistere a questo profumo.

Ma ciò che noi amiamo è invece sinonimo di pericolo per l’erba, che rilascia i cosiddetti composti volatili delle foglie o GLV (Green Leaf Volatiles).

Si tratta di molecole rilasciate quando le foglie subiscono un’aggressione, come l'attacco di un insetto o di un animale... oppure la minaccia del tosaerba. L’obiettivo: avvertire gli altri fili d'erba del pericolo in avvicinamento.

Leggi anche
Un anaconda inghiotte un'enorme preda davanti alle telecamere

Invece perché noi amiamo così tanto questo profumo? Secondo il Dottor Ian Baldwin, ricercatore presso l'Istituto Max Planck della Germania, dipende da un fattore evolutivo.

Ti riveliamo tutti i dettagli nel video!

Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri