Questa eclissi lunare totale sarà la più lunga del 21esimo secolo
Questa eclissi lunare totale sarà la più lunga del 21esimo secolo
Continua a leggere

Questa eclissi lunare totale sarà la più lunga del 21esimo secolo

A breve, gran parte dell’umanità potrà godere di un evento affascinante: la più lunga eclissi lunare visibile del secolo! Visibile almeno parzialmente in Europa e in Africa, il fenomeno verrà accompagnato da una comparsa fuori dal comune: una magnifica “luna rossa”.

L’estate 2018 si rivela particolarmente ricca di eventi astronomici impressionanti! Mentre Marte brillerà, come poche volte prima, nel cielo notturno fino alla fine del mese di luglio, la luna ci riserva uno spettacolo straordinario, con l’eclissi lunare totale più lunga del 21esimo secolo

EarthSky afferma che l'evento dovrebbe durare precisamente un’ora e quarantatre minuti nella fase di totalità. Uno spettacolo raro al quale una buona parte dell’umanità avrà il privilegio di assistere: asiatici, australiani e un buon numero di africani. In breve, tutti i fortunati residenti tra il meridiano 180 e a est del meridiano di Greenwich.

Ma quando sarà? La risposta è nel video!

Cos’è un’eclissi lunare?

Questo tipo di fenomeno si verifica quando l’allineamento tra il Sole, la Terra e la Luna è ottimale e il nostro satellite si posiziona nella zona d’ombra prodotta dal nostro pianeta. Si parla di eclissi totale quando il 100% del disco è coperto, altrimenti si parla di eclissi parziale. La prossima sarà un’eclissi totale e l’evento sarà ancora più eccezionale grazie alla posizione molto particolare della luna: esattamente nella zona d’ombra più scura prodotta dalla Terra.

La durata dell’eclissi lunare dipende dalla posizione della Luna quando attraversa l’ombra terrestre”, spiega Noah Petro del Goddard Space Flight Center della NASA, nel Maryland, USA. Complessivamente, il fenomeno durerà quattro ore. La fase di totalità avrà una durata di un’ora e 43 minuti. Abbiamo abbastanza tempo per osservarlo!

Oltre alla durata straordinaria dello spettacolo, anche l’aspetto della Luna sarà sorprendente. Il nostro satellite naturale si tingeràdi rosso, mostrandosi più bello di sempre: si tratterà della “Luna rossa” o “Luna di sangue”. In occasione dell’eclissi, la Luna riceve solo una parte dello spettro luminoso emesso dal sole: la luce diffusa dall’atmosfera, unicamente rossa.

Il colore è di solito più o meno forte in base alle condizioni. Un fenomeno simile si produce quando la Luna si trova in posizione più bassa rispetto all’orizzonte. In questa situazione, la luce del sole è filtrata allo stesso modo quando viene attraversata dall’atmosfera terrestre.

Come osservare l’eclissi lunare?

Il fenomeno sarà visibile nella sua totalità in gran parte del globo: Africa orientale e Asia centrale. D’altra parte, l’Europa, l’Africa occidentale, l’America meridionale, l’Asia orientale e l’Australia potranno godere solo parzialmente dello spettacolo. In America settentrionale l’eclissi non sarà visibile.

Se vi trovate in una buona zona, non avrete bisogno di occhiali per ammirare questa luna “velata”: le eclissi lunari non sono pericolose per gli occhi, al contrario delle eclissi solari. Binocoli o telescopi possono aiutare ad apprezzare lo spettacolo. Si consiglia di scegliere un luogo in cui il cielo è limpido, lontano dalle luci della città, sperando che il meteo sia clemente e non copra questo fenomeno.

In caso contrario, sarà sempre possibile seguire l’evento in diretta sui siti come Virtual Telescope.

Pazienza prima del prossimo episodio!

Ogni anno, si verificano circa due eclissi lunari parziali, penombrali o totali. L’ultima risale al 31 gennaio 2018 e questa sarà la seconda e l’ultima dell’anno. Meriterà un’occhiata perché il prossimo fenomeno non accadrà prima del 21 gennaio 2019.

In quel caso si tratterà di un’eclissi totale visibile dall’America del Nord soprattutto dagli abitanti della costa occidentale. Il fenomeno dovrebbe durare “solo” sessanta minuti e sarà visibile solo parzialmente dall’Italia e dall’Europa. Niente a che vedere con l’eclissi del secolo di questo mese, in accoppiata con l’osservazione di Marte.

Tra Marte e la Luna, difficile scegliere… Si prevedono notti in bianco per gli astronomi, nonostante l’oscurità!

Di Giada Di Matteo
Modificato

Nessuna connessione
Verificare i parametri