Lo scorbuto, malattia letale del XVIII secolo, è riapparsa

Lo scorbuto, malattia letale del XVIII secolo, è riapparsa

Lo scorbuto è riapparso nei Paesi sviluppati. Più che un problema di salute, rivela una crisi di natura sociale. Ti spieghiamo tutto nel video.

Di certo nei hai sentito parlare a proposito della marina, dei pirati e del passato. Invece lo scorbuto sta tornando nei Paesi sviluppati. Questa malattia letale si sta diffondendo nuovamente negli USA e in altre parti del mondo.

Lo scorbuto, la malattia dei marinai

Lo scorbuto è apparso per la prima volta durante il Rinascimento, a seguito delle prime spedizioni marittime nel mondo. Era soprannominato “peste del mare” e colpiva soprattutto i marinai, che per diversi mesi non potevano consumare determinati alimenti durante i loro lunghi viaggi (come capitò agli equipaggi di Vasco de Gama e di Magellano). Tuttavia, la malattia colpiva anche alcuni ambienti sulla terraferma (prigioni, ospedali, botteghe).

Tra la fine del XVI e l’inizio del XVII secolo, i medici osservarono che il consumo di agrumi – soprattutto limoni e arance – e di alcune erbe tutelava i viaggiatori contro questo male senza comprenderne la ragione. Le scoperte furono analizzate nel Trattato dello scorbuto pubblicato nel 1754 dal medico scozzese James Lind.

Negli Anni Trenta del Novecento la vitamina C fu identificata e isolata e la malattia venne riconosciuta come carenza alimentare. Da allora la propagazione diminuì grazie ai mezzi di trasporto più rapidi che riducevano la durata dei viaggi, a una migliore istruzione sanitaria e alla diffusione di frutta e verdura fresca che conteneva vitamina C. Così lo scorbuto scomparve nei Paesi industrializzati.

Leggi anche
La sindrome di Reye: sintomi, cause, trattamento, di che si tratta?

Un ritorno insidioso negli ambienti precari

Purtroppo pare che la malattia stia tornando. Nel documentario "Vitamania" il celebre Youtuber Derek Muller rivela che lo scorbuto è riapparso negli USA. Infatti ha incontrato Sonny Lopez, un abitante del Massachusetts che ha consultato il dottor Eric Churchill per il sanguinamento delle gengive, i denti in decomposizione e la perdita di capelli. La diagnosi: Sonny Lopez ha lo scorbuto.

A quanto pare, non è l’unico caso: “Abbiamo diagnosticato il primo caso cinque o sei anni fa. Ci era stato segnalato dall’ospedale ed era impressionante: il paziente mangiava soltanto pane e formaggio”, ha raccontato il dottor Churchill al sito ScienceAlert. “Da allora abbiamo diagnosticato da 20 a 30 casi di scorbuto”.

Ma perché questa malattia è riapparsa?

Ti spieghiamo tutto nel video! 

• Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri