Smartphone: le radiazioni hanno effetti inquietanti sul cervello. Ecco la prova

Smartphone: le radiazioni hanno effetti inquietanti sul cervello. Ecco la prova

Un recente studio scientifico ha messo in evidenza le conseguenze spaventose delle radiazioni emesse dai dispositivi elettronici sul sistema nervoso. 

Quella che sembrava essere una leggenda metropolitana legata all'uso degli smartphone ora potrebbe avere un fondo di verità anche preoccupante.

Secondo una recente scoperta scientifica, gli esseri viventi infatti sarebbero influenzati dalle radiazioni elettromagnetiche artificiali. Questo significa che chiunque di noi risente della vicinanza di qualsiasi dispositivo che produce questo tipo di onde. 

La scoperta è stata resa nota grazie ad un articolo pubblicato sulla rivista scientifica Electromagnetic Biology Medicine.

Leggi anche
Resta 30 minuti sul water col suo smartphone e subisce gravi danni all'intestino

Si tratta di una notizia sconvolgente, che mostra come ogni giorno siamo in balìa della tecnologia anche quando non ce ne rendiamo conto. Che sia uno smartphone in stand-by o un dispositivo wi-fi poco importa. Il nostro corpo risente di quelle radiazioni, e più ne veniamo a contatto più il loro effetto è potente. Ma come hanno fatto gli scienziati a scoprire tutto questo?

L'esperimento

Per portare avanti il loro esperimento gli studiosi si sono basati su un fatto ormai conosciuto: i dispositivi elettronici, se in stand-by, emettono lo stesso radiazioni. Da qui gli scienziati hanno selezionato un campione di formiche e lo hanno messo in contatto con queste radiazioni. Durante l'esposizione, le formiche hanno messo in atto dei comportamenti preoccupanti, che sabotavano completamente le regole interne del gruppo.

Un fatto preoccupante, tanto più che rispetta in pieno gli stessi problemi segnalati oggi sui bambini in contatto eccessivo con queste radiazioni. 

Vi mostriamo i risultati inquietanti dell'esperimento nel video. 

 

Fonte: elettrosmogsicilia 

• Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri