L'avversario gli sfonda il cranio durante un combattimento, ma lui non se ne accorge (Video)

L'avversario gli sfonda il cranio durante un combattimento, ma lui non se ne accorge (Video)

Brutta disavventura per quest’uomo. Mentre si trovava sul ring ha ricevuto una gomitata sulla fronte che gli ha sfondato il cranio. La cosa assurda è che neanche se n’era accorto.

Jeremy, questo il suo nome, si è ritrovato con un buco molto evidente sul cranio. L’arbitro, dopo aver notato la cosa, si è ritrovato costretto a fermare l’incontro e a richiedere l’intervento immediato dei medici sul ring.

L’atleta è stato subito portato in ospedale ed operato d’urgenza per scongiurare danni cerebrali. Durante l’intervento gli è stata applicata sul cranio una placca di titanio per ripristinare il buco che si ritrovava sulla fronte.

Quali sono le regole?

Nella boxe i pugili cercano di colpirsi con i pugni senza essere a loro volta colpiti. Durante la lotta è vietato girare la schiena all’avversario. Sono solo permessi i colpi effettuati con le nocche del pugno sulla parte anteriore dell’avversario, dalla cintura fino alla fronte.

È vietato inoltre tenersi, spingersi, combattere corpo a corpo e voltarsi di lato. Un incontro è composto da diverse riprese, dette round, che durano da un minuto per gli amatoriali a due o tre minuti per le categorie élite e professionale.

Leggi anche
La reazione di un ragazzo quando scopre che cosa nascondeva la sua partner di ballo

Tra ogni ripresa è accordata una pausa di un minuto in cui i pugili sono assistiti dagli allenatori che forniscono loro consigli su come continuare al meglio l’incontro.

Fonte: Fidelity House 

Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri