Il mistero degli squali bianchi ritrovati in Sudafrica con il fegato divorato

Il mistero degli squali bianchi ritrovati in Sudafrica con il fegato divorato

Il 24 giugno scorso, un grande squalo bianco di quattro metri è stato ritrovato su una spiaggia di Gansbaai in Sudafrica. Secondo l’autopsia, il fegato, i testicoli e lo stomaco mancherebbero all’appello. È il quarto squalo mutilato in questo modo.

Cosa succede agli squali bianchi del Sudafrica? Da maggio, molti grandi squali bianchi (Carcharodon carcharias) si sono spiaggiati a Gansbaai. Questi esemplari hanno tutti una caratteristica comune: sono stati parzialmente divorati e soprattutto non hanno il fegato.

L’ultimo esemplare è stato ritrovato a giungo. Secondo la squadra della fondazione Dyer Island Conservation Trust (DICT), che ha esaminato l’animale, si tratterebbe di uno squalo lungo 4,1 m.

Leggi anche
L'epico scontro tra uno squalo ed un coccodrillo

La carcassa potrebbe risalire a diversi giorni fa, ma sembra relativamente fresca e perde molto sangue”, ha spiegato Alison Towner, biologa della DICT, citata dal blog Marine Dynamics, una società che offre immersioni nelle gabbie in mezzo agli squali. Il porto di Gansbaai è, infatti, una destinazione famosa per la popolazione di squali.

Uccisi o solo divorati?

Senza testimoni o prove video, è difficile da sapere se i predatori in questione abbiano ucciso oppure solo divorato i poveri squali. Tuttavia, Andrew Nosal scarta la teoria secondo cui gli squali sarebbero stati vittime di uno scontro con una barca.

Questi squali sono molto comuni sulla superficie, quindi una collisione è possibile”, ha detto a LiveScience. “Tuttavia, poiché questi tre squali si sono spiaggiati in un periodo di tempo breve, una collisione è poco probabile”, ha concluso.

Ti sveliamo la possibile soluzione di questo mistero data dagli esperti nel video! 

• Giada Di Matteo
Continua a leggere