Questa nuova tecnologia potrà prevenire le sparatorie di massa

Questa nuova tecnologia potrà prevenire le sparatorie di massa

Per prevenire le sparatorie, una soluzione proposta è l’utilizzo dell’intelligenza artificiale. Ma oltre ai potenziali benefici, non mancano le polemiche.

Prevedere i comportamenti

Nel 2018 Shreya Nallapati si è ispirata all’invito all’azione di Emma Gonzalez e ha deciso di affidarsi all’informatica per approfondire il contesto alla base delle stragi di massa con il progetto #NeverAgainTech. L’obiettivo: raccogliere tantissime informazioni, dalla condizione socio-economica allo stato di salute dei responsabili, nonché la disponibilità di armi nello Stato in cui si verifica l'incidente per rilevare i fattori di rischio.

Leggi anche
Un robot ha filmato l'interno di un reattore danneggiato di Fukushima

Inoltre i ricercatori del Cincinnati Children's Hospital Medical Center hanno proposto di ricorrere all’intelligenza artificiale per prevedere i comportamenti violenti in base al linguaggio degli studenti. "In genere ci sono segnali di allarme prima di una manifestazione violenta a scuola", ha dichiarato l’autore principale, Drew Barzman.

Come funzionerà questa tecnologia e come potrebbe prevenire le stragi? 

Ti riveliamo tutti i dettagli nel video!

• Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri