Un’agenzia funebre diventa radioattiva dopo la cremazione di un uomo

Un’agenzia funebre diventa radioattiva dopo la cremazione di un uomo

La cremazione del corpo di un uomo ha provocato la contaminazione di un crematorio. Un articolo pubblicato sulla rivista JAMA lancia l’allarme.

Il numero di cremazioni aumenta sempre più di anno in anno. Ma quali sono i rischi per il personale dell’agenzia funebre? È una domanda che l’articolo pubblicato sulla rivista JAMA ha giustamente sollevato.

Una scoperta fatta (quasi) per caso

Quando un uomo di 69 anni affetto da cancro al pancreas è arrivato all’ospedale con una pressione arteriosa particolarmente bassa, è stato subito ospedalizzato e sottoposto ad un trattamento comune per i malati oncologici. Purtroppo l’uomo è deceduto due giorni più tardi e la sua spoglia è stata spedita in un crematorio.

Quello che è successo nell'agenzia funebre è stato sicuramente inaspettato.

Guardate il video per scoprire tutti i dettagli.

• Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri