Un imputato scoppia a piangere quando riconosce il giudice

Un imputato scoppia a piangere quando riconosce il giudice

Dopo la sentenze di condanna, Arthur Booth è scoppiato a piangere. Il motivo? Aveva riconosciuto il giudice. Le immagini hanno fatto il giro del web, te le mostriamo nel video!

Quando si commette un reato, la giustizia deve fare il suo corso. E a seconda del reato la pena da scontare può essere spietata in modo direttamente proporzionale.

Nell’ordinamento italiano le pene seguono una classificazione rigidamente strutturata. Multa, reclusione ed ergastolo sono le pene principali per i delitti. L’arresto, l’ergastolo e la reclusione sono pene restrittive della libertà personale. Invece la multa e l’ammenda sono pene pecuniarie.

Le varie reazione dei condannati

Gli imputati hanno diverse reazioni quando si trovano in tribunale. Durante il processo possono apparire confusi, spaventati, indifferenti, fiduciosi. Tutto dipende dal loro carattere e da ciò che si aspettano.

Le emozioni sono ancora più disparate nel momento in cui viene pronunciata la sentenza. Tranne in un caso... ricordi la reazione del pluriomicida impassibile quando ascolta la sua condanna?

Leggi anche
La reazione di un ragazzo quando scopre che cosa nascondeva la sua partner di ballo

Un incontro spiacevole in tribunale

Arthur Booth ha commesso un furto ed è stato condannato per il reato e il tentativo di fuga. Dopo aver pronunciato la sentenza, il giudice gli ha fatto una domanda decisamente insolita. Ed è stato in quel momento che Booth ha riconosciuto chi aveva di fronte. Prima è rimasto stupefatto e poi è scoppiato a piangere per la disperazione.

Guarda il video qui sopra per vedere la reazione dell’imputato!

Paola Gentile
Continua a leggere
Nessuna connessione
Verificare i parametri